Cosa causa l'orticaria? Qual è il trattamento?

Non è una malattia contagiosa.Questi dossi possono verificarsi ovunque sulla pelle. Le eruzioni dell'orticaria possono essere piccole come la punta di una matita o grandi come un piatto da portata. In effetti, le eruzioni cutanee possono combinarsi per creare gonfiori ancora più grandi nel corpo.

Le protuberanze dell'orticaria di solito scompaiono entro 24 ore. Tuttavia, quando le vecchie eruzioni cutanee scompaiono, quelle nuove possono essere sostituite, quindi l'orticaria può durare per alcuni giorni o più. Gli alveari che progrediscono in questo modo di solito durano meno di 6 settimane, ma se la durata della malattia supera le 6 settimane, allora l'orticaria cronica è in questione.

Negli alveari, sulla pelle compaiono protuberanze rosa o rosse, leggermente sollevate. Queste eruzioni cutanee possono verificarsi da sole o in gruppo. Anche le eruzioni cutanee possono combinarsi su una vasta area. Il gonfiore a un certo punto può scomparire entro un giorno, ma in un altro punto potrebbe comparirne uno nuovo. Altri sintomi includono forte prurito, sensazione di bruciore o dolore. I sintomi di solito peggiorano durante la notte.

L'orticaria acuta a breve termine è principalmente causata da un motivo allergico, ma ci sono altri fattori che provocano l'orticaria. In alcune persone, l'orticaria compare sempre nello stesso punto, a seconda di un determinato fattore scatenante (ad esempio, stare al sole troppo a lungo).

Cause di orticaria

Una reazione allergica può scatenare l'orticaria. I fattori comunemente ritenuti responsabili di una risposta allergica sono:

Vaccini allergici, Morsi e punture di insetti, Animali, Medicinali, Prodotti cosmetici, Toccare qualcosa che provoca un'allergia come il lattice, Polline, Cibo: Frutta (soprattutto frutta acida), noci, crostacei, latte e uova

Trattamento orticaria:

Il trattamento dei pazienti con orticaria lieve o moderata è di solito antistaminico È fatto con i cosiddetti farmaci per l'allergia. Oltre a questo, il medico può prescrivere anche farmaci cortisonici, antibatterici o altri tipi di farmaci che combattono l'infiammazione in base alle condizioni del paziente.