Cos'è il cancro al seno? Quali sono i sintomi?

CHE COS'È IL CANCRO AL SENO?

Il cancro al seno significa la proliferazione incontrollata delle cellule che compongono il tessuto mammario. Nel nucleo di tutte le cellule del corpo ci sono geni che controllano la normale crescita e salute delle cellule. Questi geni svolgono il compito di controllare la normale proliferazione delle cellule. Questi geni possono deteriorarsi a causa di vari fattori come radiazioni, fattori ambientali, microrganismi, ecc. Se questa proliferazione non si verifica in un certo ordine, si verifica un eccesso di tessuto, questo eccesso di tessuto viene chiamato tumore. Se le cellule di questo tessuto tendono a diffondersi e ad andare altrove, tumore maligno (cancro) con il nome popolare, se continuano a rimanere dove sono, vengono chiamate tumore benigno con il nome popolare.

FATTORI CHE CAUSANO IL CANCRO AL SENO

Potrebbe essere necessario molto tempo prima che una cellula cancerosa nel seno formi un tumore e venga riconosciuta da un medico al momento dell'esame o appaia all'esame radiologico. Le donne di solito hanno un minimo di 1 cm. può rilevare una massa che ha raggiunto le sue dimensioni mediante il metodo di controllo manuale. Oggi, la maggior parte dei tumori al seno può essere rilevata dal paziente stesso. Le masse cancerose sono relativamente dure, con bordi irregolari, superfici ruvide e non possono essere spostate comodamente all'interno del tessuto mammario. Se il cancro si è diffuso a organi più distanti, questi si diffondono raramente causano il primo segno di cancro al seno. Le regioni in cui il cancro al seno si diffonde ampiamente sono definite come ossa dell'anca e della colonna vertebrale, polmone e fegato.

Tuttavia, in alcuni pazienti, nessuno di questi risultati si verifica e il cancro può essere diagnosticato solo mediante valutazione mammografica. Se è presente anche almeno uno dei sintomi elencati di seguito, la persona deve consultare un medico il prima possibile:

Massa palpabile, rigidità o gonfiore al seno o all'ascella

Scarica dal capezzolo, di colore sanguinante o trasparente

Ritiro, collasso o deformità del capezzolo

Cambiamenti nella pelle del capezzolo; come peeling, formazione di croste

Piaghe o arrossamenti sulla pelle del seno

Edema, gonfiore e restringimento verso l'interno della pelle del seno

Crescita, deformità o asimmetria o cambiamento di colore (arrossamento, ecc.) Del seno

COME VIENE TRATTATO IL CANCRO AL SENO?

Le donne malate di cancro vogliono sapere tutto sulla loro malattia e sulle opzioni di trattamento. Devono svolgere un ruolo attivo nelle decisioni prese in merito alle loro cure mediche. Imparare di più sulla malattia aiuta le donne a far fronte alla malattia. Ma quante informazioni ottenere e come comportarsi sono legate alle scelte personali. Ogni donna decide quanto vuole sapere.

Lo shock e lo stress sperimentati nel periodo successivo alla prima diagnosi di cancro possono rendere difficile pensare alle domande da porre al medico. Spesso è utile preparare un elenco di domande prima dell'appuntamento. La donna potrebbe aver bisogno di prendere appunti o chiedere il permesso di usare il registratore per ricordare ciò che ha detto il medico. Alcuni possono chiedere a familiari o amici di partecipare alla discussione, prendere appunti o ascoltare quando parlano con il medico.

Il medico può suggerire alla donna di consultare uno specialista sul cancro al seno, oppure la donna può chiedere una raccomandazione. Specialisti nel trattamento del cancro al seno; chirurghi, oncologi medici, oncologi delle radiazioni. Una donna può consultare lo specialista pertinente per ogni trattamento.

Metodi di trattamento

Le donne con cancro al seno hanno molte opzioni di trattamento. Si tratta di chirurgia, chemioterapia, radioterapia, terapia ormonale e terapia biologica. Queste opzioni sono descritte di seguito.

In molti casi, il fattore più importante nelle opzioni di trattamento è lo stadio della malattia. Vedere la sezione "Trattamento per fase".

Molte donne ricevono più di un trattamento. Inoltre, in qualsiasi fase della malattia, le donne possono ricevere cure per controllare il dolore e altri segni di cancro, alleviare gli effetti collaterali del trattamento e alleviare i problemi emotivi. Questo tipo di trattamento è chiamato supporto, gestione dei sintomi e terapia palliativa. Il trattamento del cancro è un trattamento locale o una terapia sistemica.

Trattamento locale: La chirurgia e la radioterapia sono trattamenti locali. Il loro obiettivo è eliminare o distruggere il cancro al seno. Quando il cancro al seno si diffonde ad altre parti del corpo, la terapia locale può essere utilizzata per controllare la malattia in quelle aree.

Terapia sistemica: La chemioterapia, la terapia ormonale e la terapia biologica sono trattamenti sistemici: entrano nel sangue e controllano o distruggono il cancro in tutto il corpo. Alcune donne con cancro al seno ricevono una terapia sistemica per ridurre il tumore prima della radioterapia o della chirurgia. Altri ricevono una terapia sistemica dopo l'intervento chirurgico e / o la radioterapia per prevenire la recidiva del cancro. I trattamenti sistemici sono utilizzati anche per il cancro che si è diffuso.

Molte donne vogliono sapere come il trattamento cambierà il loro stile di vita. Vogliono sapere come appariranno durante e dopo il trattamento. Il medico è la persona migliore per spiegare le opzioni di trattamento, gli effetti collaterali e i risultati attesi del trattamento. Ogni donna può lavorare con il proprio medico per creare un piano di trattamento che corrisponda alle sue esigenze e ai suoi valori personali. Operazione

La chirurgia è il trattamento più comune per il cancro al seno. Esistono molti tipi di intervento chirurgico. (Vedere le immagini sottostanti.) Il medico può spiegare i vantaggi e i rischi di qualsiasi tipo di intervento chirurgico e come cambierà l'aspetto della donna.

Chirurgia in cui la mammella non viene rimossa: l'operazione in cui il cancro viene rimosso ma il seno non viene rimosso è chiamata chirurgia conservativa del seno ((mastectomia segmentale lumpectomia o mastectomia parziale). Con un'incisione separata, il chirurgo di solito rimuove i linfonodi in l'ascella per vedere se le cellule tumorali sono entrate nel sistema linfatico Si chiama dissezione dei linfonodi dell'ascella.

Mastectomia: L'operazione in cui viene rimosso il seno con i linfonodi dell'ascella è chiamata mastectomia. Dopo l'intervento chirurgico, i pazienti possono ricevere la radioterapia.