Quali sono i sintomi dell'ictus? I sintomi dell'ictus differiscono a seconda della posizione?

L'ictus è una perdita della funzione muscolare in una parte del corpo. Può essere localizzato o generalizzato, parziale o completo e temporaneo o permanente. Un ictus può colpire qualsiasi parte del tuo corpo in qualsiasi momento della tua vita. Se si verifica questo, probabilmente non sentirai dolore nelle aree colpite.

Un piano di trattamento e le prospettive per la condizione dipenderanno dalla causa sottostante dell'ictus e dai sintomi riscontrati. Le innovazioni tecnologiche e gli interventi terapeutici possono aiutarti a mantenere la tua indipendenza e qualità di vita.

QUALI SONO I SINTOMI DI UN ictus?

I sintomi dell'ictus sono generalmente facili da identificare. Se si verifica un ictus, perderai la funzione in un'area particolare o comune del tuo corpo. A volte può verificarsi una sensazione di formicolio o intorpidimento prima che inizi la paralisi totale.

QUALI SONO I TIPI DI CORSA?

I medici possono classificare l'ictus in molti modi diversi:

SECONDO IL LUOGO

La paralisi localizzata colpisce solo una parte del corpo, come il viso o la mano.

La paralisi generalizzata è un gruppo di condizioni che colpiscono più parti del corpo. I tipi includono:

malattia monopolistica che colpisce solo un braccio o una gamba

Emiplegia che colpisce un braccio e una gamba sullo stesso lato del corpo

paraplegia che colpisce entrambe le gambe

tetraplegia o tetraplegia che colpisce sia le braccia che le gambe

VIOLENZA

Se hai una paralisi parziale, avrai un certo controllo sui muscoli nelle parti del corpo colpite. Se sei completamente paralizzato, non puoi controllare i muscoli nelle zone colpite.

TEMPO

La tua paralisi potrebbe essere temporanea. Ad esempio, la filosofia di Bell è una condizione che può causare una paralisi temporanea sul viso. Lo stroboscopio può anche paralizzare temporaneamente un lato del corpo. Con il tempo e il trattamento, puoi riguadagnare alcune o tutte le tue emozioni e coordinazione.

In altri casi, la tua paralisi potrebbe essere permanente.

TORTA FELÇ

La paralisi cedevole fa contrarre e rilassare i muscoli. Si traduce in debolezza muscolare. La paralisi spastica coinvolge muscoli tesi e rigidi. Può causare tremiti o spasmi muscolari in modo incontrollabile.

Cosa causa un ictus?

Alcune persone nascono con un ictus. Altri sviluppano un ictus a causa di un incidente o di una condizione medica.

L'ictus ha causato un ictus negli Stati Uniti, secondo la Christopher and Dana Reeve Foundation. È responsabile di circa il 30 percento dei casi. La lesione del midollo spinale rappresenta circa il 23% dei casi. La sclerosi multipla causa circa il 17% dei casi.

Altre cause di ictus includono:

  • paralisi cerebrale
  • sindrome della polio
  • trauma cranico
  • neurofibromatosi
  • difetti di nascita

COME VIENE DIAGNOSTICATO IL FELCH?

La diagnosi di un ictus è generalmente facile, soprattutto nei casi in cui si ha un'evidente perdita della funzione muscolare. Per le parti interne del corpo in cui la paralisi è più difficile da identificare, il medico può utilizzare raggi X, scansioni TC, scansioni MRI o altri studi di imaging.

Se hai una lesione del midollo spinale, il medico può utilizzare la mielografia per valutare le tue condizioni. In questa procedura, aggiungono una tintura speciale ai nervi del midollo spinale. Ciò consente loro di vedere i tuoi nervi più chiaramente ai raggi X. Possono anche fare l'elettromiografia. In questa procedura, usano sensori per misurare l'attività elettrica nei muscoli.

Come viene trattato un ictus (ictus)?

Un piano di trattamento dipenderà dalla causa sottostante degli ictus e dai sintomi riscontrati. Ad esempio, un medico potrebbe prescrivere:

  • intervento chirurgico o possibile amputazione
  • fisioterapia
  • terapia occupazionale
  • ausili per la mobilità come sedie a rotelle, tutori, monopattini o altri dispositivi
  • farmaci come Botox o miorilassanti in caso di paralisi spastica

Il trattamento dell'ictus deve essere eseguito il prima possibile. Quando il vaso cerebrale è bloccato, il danno inizia a verificarsi nel tessuto cerebrale. Questo danno diventa più ampio mentre aspetti. Il danno cerebrale aumenta quando la vena occlusa è grande e il tempo è prolungato. Aprire la vena il prima possibile previene tutto ciò e l'espansione del danno nel tessuto cerebrale. Più possiamo limitare il danno al tessuto cerebrale causato dall'ictus, prima e più velocemente possiamo ottenere il recupero. Pertanto, quando si tratta di ictus, un trattamento rapido significa un recupero precoce e rapido.

Terapia farmacologica per la dissoluzione del coagulo endovenoso (trombolisi)

Si tratta di un'applicazione di farmaco che dissolve il coagulo per via endovenosa che può essere eseguita entro 4,5 ore al più tardi dall'insorgenza dei sintomi di ictus. Idealmente, dovrebbe essere fatto il prima possibile. Questo trattamento scioglie il coagulo e aiuta il flusso sanguigno a recuperare rapidamente ed efficacemente, migliorando così l'ictus.

Se le condizioni del paziente non sono adatte all'applicazione di questo trattamento o se il tempo trascorso dall'inizio dell'ictus è prolungato, la terapia coagulante endovenosa non può essere applicata. Il medico utilizzerà altri farmaci e metodi nel trattamento.

Trattamento angiografico per la rimozione del coagulo (trombectomia)

Se i vasi principali che alimentano il cervello sono ostruiti da coaguli, il farmaco che scioglie il coagulo somministrato attraverso la vena, cioè il trattamento della trombolisi endovenosa, non è sufficiente per sciogliere la massa del coagulo in questi grandi vasi. In questo caso, lo scopo principale del trattamento è trovare il vaso cerebrale occluso con metodo angiografico e rimuovere il coagulo con dispositivi speciali. Il "trattamento angiografico di rimozione del coagulo" applicato nelle prime 6 ore è così vantaggioso che 1 paziente su 3 trattato ritorna completamente alla vita precedente.

Uno di questi due trattamenti non è utilizzato in alternativa all'altro. Al contrario, vengono utilizzati per completarsi a vicenda e per aumentare il successo.

Prevenire un nuovo ictus che potrebbe ripresentarsi

Dopo il trattamento di emergenza per ictus, è molto importante eseguire tutte le indagini necessarie per la causa dell'ictus che il paziente ha avuto e applicare un trattamento appropriato alla causa per prevenire le recidive.

Trattamenti farmacologici per la fonte del coagulo

I farmaci antitrombotici sono farmaci che prevengono la formazione di coaguli nei vasi cerebrali che possono causare ictus e prevenire la crescita dei coaguli di sangue che si formano. Ci sono due diversi sottogruppi di farmaci in questo gruppo di farmaci.

Nella maggior parte dei casi, un ictus non può essere curato. Ma un team sanitario può consigliare una varietà di trattamenti, strumenti e strategie per aiutarti a gestire i sintomi.