Come trattare le emorroidi durante la gravidanza?

"Il cedimento delle vene e dei tessuti connettivi nella zona della culatta è chiamato emorroidi, emorroidi o mayasıl. Nelle donne in gravidanza, a causa della compressione delle vene nella zona dell'anca del bambino in crescita e dello sforzo dovuto alla stitichezza comune , le emorroidi e le vene varicose nelle gambe sono più comuni. Nello studio di Abramowitz et al., il tasso di coagulazione delle emorroidi, che era dell'8% nell'ultimo periodo di gravidanza (terzo trimestre), può aumentare fino al 20% nel puerperio. "

COSA SI PU FARE PER PREVENIRE L'EMOROIDI IN GRAVIDANZA?

"Per evitare la stitichezza consumando molta acqua e fibre, fare passeggiate brevi e regolari, usare integratori di fibre o rimedi erboristici contenenti fibre sotto la supervisione di un medico, fare esercizi di Kegel regolarmente per rafforzare i muscoli del pavimento pelvico, evitare prolungati seduti o in piedi per molto tempo Stare sdraiati sul lato sinistro è utile per prevenire la formazione di emorroidi mentre si è sdraiati e sdraiati.

COSA SONO GLI ESERCIZI DI KEGEL?

"Gli esercizi di Kegel sono gli esercizi definiti per le donne con problemi di incontinenza urinaria e fecale. Lo scopo principale qui è rafforzare i muscoli alla base dell'osso del tetto (bacino o bacino) che sono indeboliti o sotto pressione a causa della gravidanza, per prevenire problemi come l'incontinenza urinaria, gassosa e fecale. Allo stesso modo, poiché il flusso sanguigno nell'ano e nella vagina aumenta con gli esercizi di Kegel, la guarigione delle ferite in quest'area viene accelerata. La contrazione può essere eseguita unendo le gambe, contraendo i muscoli dell'anca o tenendo respiro. È necessario fare questo esercizio 15 volte al giorno, 5 serie (75 volte) e un totale di 300 volte in quattro periodi di tempo separati ".

COSA DEVO AVERE UN PROBLEMA EMOROIDE DURANTE LA GRAVIDANZA?

"Per il trattamento di questo disturbo, prima di tutto è necessario essere visitati da uno specialista di Chirurgia Generale. I chirurghi che si occupano solo di problemi intestinali e rettali sono chiamati chirurghi del colon-retto o specialisti della proctologia".