Come pulire denti e tartaro?

Se il tartaro non viene pulito, può influire negativamente sulla nostra salute. Soprattutto queste pietre causano l'alitosi. La mancanza di cure può anche farci perdere i denti. Le persone che hanno questa pulizia di solito sperimentano sanguinamento delle gengive nei primi giorni. La ragione di ciò è che le gengive diventano più sensibili dopo la pulizia. Naturalmente, questa negatività può essere neutralizzata in breve tempo con una buona igiene orale.

LA PULIZIA DELLA PIETRA DENTALE È DANNOSA?

L'idea sbagliata che la pulizia del tartaro danneggi i denti è uno dei problemi che i pazienti consultano con i medici in generale. Questa è un'opinione completamente sbagliata. Tuttavia, non è un errore ingiustificato. Dopo la pulizia del tartaro, vengono pulite le superfici delle radici precedentemente ricoperte di tartaro e danneggiate. E si riconnettono con l'ambiente della bocca. Queste aree, che prima erano meno colpite dal freddo e dal caldo, all'inizio possono sentire di più il freddo e il caldo. Questa negatività scompare completamente con una buona igiene orale applicata dal paziente. Per questo motivo, la pulizia del tartaro non danneggia i denti. Sebbene le attrezzature utilizzate durante la pulizia non contengano proprietà abrasive, emettono vibrazioni ultrasoniche sul tartaro e consentono a queste pietre di allontanarsi dal dente.

HAI UNA PULIZIA DEI DENTI IN 6 MESI O ANNO

Se le superfici dei denti non vengono pulite bene, si forma una piastra di plastica microbica, che chiamiamo placca dentale. Questo microbico inizia a precipitare insieme agli ioni calcio e fosfato nella saliva, e quindi si forma il tartaro dentale.

Il tartaro provoca la recessione gengivale dopo un po 'tra i denti, questa volta in un circolo vizioso, di nuovo la formazione del tartaro, e continua come recessione gengivale. La pulizia del tartaro è l'unico modo per prevenire questa situazione. Dobbiamo controllare e pulire il tartaro ogni sei mesi o ogni anno.

Se non fai pulire i tartari, se entri in questo circolo vizioso, nel tempo, le gengive e i tessuti di supporto dentale potrebbero andare persi ei tuoi denti potrebbero tremare. Può anche portare alla perdita dei denti. Pertanto, dovresti lavarti i denti ogni sei mesi o un anno in modo che il tartaro non si accumuli e non ci sia alito cattivo.

COSA SI DEVE CONSIDERARE DOPO LA PULIZIA DELLA PIETRA DENTALE?

Le gengive possono essere un po 'più sensibili dopo la rimozione del tartaro. In particolare, i denti dei pazienti con recessione gengivale e tartaro aderente alla superficie radicolare saranno molto sensibili per alcuni giorni. Il cibo troppo freddo o troppo caldo durante questo periodo può disturbare i pazienti. Questi dovrebbero essere evitati. Poiché è anche più sensibile alle macchie, nei primi giorni va evitato il fumo e gli alimenti colorati. Il medico deve informare il paziente delle aree in cui il tartaro è fortemente accumulato. Modificando le abitudini igieniche quotidiane di queste regioni, dovrebbe ridurre notevolmente gli accumuli.

QUANTO PREZZO PER LA PULIZIA DELLA PIETRA DEI DENTI?

Se hai il tartaro e decidi di rimuoverlo, probabilmente ti starai chiedendo quanto costerà questa pulizia. Se hai la sicurezza sociale, puoi farlo gratuitamente negli ospedali statali. Se vuoi andare da un medico privato, i prezzi della pulizia del tartaro oscillano tra 50 e 125 TL.>

MODI PER PREVENIRE L'ODORE DEL DOLORE

I modi per prevenire l'alitosi sono prima di tutto la cura della persona. Lavarsi i denti due volte al giorno, mattina e sera, è il modo più importante per prevenire l'alitosi. Tuttavia, la sola spazzolatura non sarà sufficiente. Sarà possibile utilizzare il filo interdentale e fornire un alito piacevole con i collutori quotidiani. Quando forniamo l'igiene orale, elimineremo l'alitosi. Dovremmo andare regolarmente dal dentista ogni sei mesi e fare l'igiene orale. Se necessario, sbarazzarsi di protesi cattive, carie e tartaro dentale in bocca ci fornisce la nostra prima igiene orale e quindi ci liberiamo dell'alitosi.