Cos'è la sleeve gastrectomy e quanto costa?

La chirurgia della manica gastrica è conosciuta come uno dei metodi chirurgici più comuni al mondo. Generalmente si tratta di un'operazione chirurgica eseguita su pazienti obesi. Se questo intervento viene eseguito da medici specialisti e con attrezzature chirurgiche adeguate, sarà completato in 1 ora. Il primo mese del paziente dopo l'operazione è molto importante. Durante questo periodo, il paziente deve stare molto attento a ciò che mangia e beve. In caso contrario, potrebbero sorgere diversi problemi durante il processo di guarigione dello stomaco.

QUALI SONO I RISCHI DELLA CHIRURGIA TUBOLARE DELLO STOMACO?

Esiste un certo rischio di intervento chirurgico alla manica gastrica, come in qualsiasi intervento chirurgico. Ma questi rischi non sono superiori a quelli osservati negli interventi chirurgici standard. Oggi, non è superiore al tasso di complicanze osservate dopo questi interventi chirurgici, se viene eseguito in condizioni operative appropriate da un team ben preparato ed esperto prima dell'intervento chirurgico e se viene seguito bene nel periodo successivo. La complicanza più temuta dopo la gastrectomia a manica è la puntura nella linea di sutura. Tuttavia, grazie ai materiali e ai dettagli tecnici utilizzati parallelamente ai progressi tecnologici odierni, questo rischio di perdite è stato notevolmente ridotto.

COME SI ALIMENTA IL TUBO DOPO L'INTERVENTO ALLO STOMACO?

La domanda più curiosa dopo la gastrectomia a manica è se il paziente sarà in grado di passare a un normale schema alimentare. Il giorno della gastrectomia a manica, i pazienti possono iniziare a bere sorsi d'acqua circa 5-6 ore dopo. Dal primo giorno dell'intervento, si continuano circa due bicchieri di assunzione di liquidi al giorno. A proposito, è supportato con sieri.

Dal secondo giorno è possibile per i pazienti fino a quattro bicchieri di assunzione di liquidi. Si prosegue aggiungendo due bicchieri d'acqua, un bicchiere di latte di soia e un bicchiere di succo di mela in poco calorico. Dopo che il paziente è stato dimesso, può trascorrere la prima settimana con cibi liquidi chiari. Con questi alimenti possiamo intendere le composte senza cereali. Può essere brodo o brodo di pollo, a condizione che non venga aggiunto e filtrato nulla di extra.

A partire dalla seconda settimana, puoi passare a zuppe condite leggermente più scure e iniziare alcuni integratori alimentari preparati con proteine ​​in polvere. Dopo aver trascorso le prime due settimane con cibi liquidi, puoi passare a cibi frullati. Il passaggio ai cibi a base di purea inizia un periodo leggermente più confortevole in termini sia di gusto in bocca che di sensazione di sazietà. Dopo il periodo di purea di due settimane, i pazienti possono passare ai cibi solidi a partire dal primo mese, senza mescolare tutti i tipi di alimenti, masticando molto bene e mangiando lentamente. In altre parole, tutti gli alimenti come pesce, polpette e carne sono gratuiti. La cosa importante qui è che il cibo liquido non dovrebbe essere consumato durante i pasti. Quando lo facciamo, il volume dello stomaco, che è già molto piccolo, non ci permetterà di ottenere abbastanza nutrienti. Il primo mese è il periodo più importante soprattutto dal punto di vista nutrizionale. Perché il primo mese è un periodo di recupero. Per completare con successo il periodo di recupero, è necessario prestare attenzione all'alimentazione.

QUAL È IL PREZZO DELL'INTERVENTO DI RIDUZIONE DELLO STOMACO?

Ci si chiede quanto sia il prezzo della chirurgia del tubo gastrico, che oggi è diventata molto comune e viene applicata soprattutto ai pazienti obesi. Ci sono alcuni fattori che influenzano il prezzo di questa operazione. Alcuni di quelli; le condizioni ospedaliere e di ospitalità sono la tecnologia dei materiali chirurgici utilizzati. Per questo motivo puoi chiamare l'ospedale dove vuoi eseguire questa operazione e chiedere un'informazione più sana.