Ahmet Yıldızhan è tra i 100 migliori medici al mondo

Nel 2014 Assoc. Dott. Ahmet Yıldızhan è stato mostrato.

Dopo che Ahmet Yıldızhan divenne un medico specialista, andò all'Università di Harvard, dove studiò un "post-laurea". I suoi studi scientifici sono stati inclusi come riferimenti nei libri di testo classici pubblicati negli Stati Uniti e in varie riviste in tutto il mondo. È stata realizzata anche l'edizione inglese del libro "Lumbar Hernia and Protection Ways".

Un membro dell'American Association of Neurological Surgeons, Assoc. Dott. Ahmet Yıldızhan è stato insignito della medaglia "Genius" o "Genius" dall'American Biographic Institute negli anni precedenti ed è stato mostrato tra le grandi menti del 21 ° secolo dallo stesso centro. È stato nominato dal Centro Biografico Internazionale, Cambridge, tra i 2000 Outstanding Intellectuals of the 21st Century e Outstanding Scientist of the 21st Century.

Nel 2014 è stato nominato tra i "World's Top 100 (TOP 100) Doctors" dal Centro biografico internazionale di Cambridge e Ahmet Yıldızhan ha ricevuto il titolo di professore dallo stesso centro.

Ahmet Yıldızhan ha attirato l'attenzione con le idee nuove e originali che ha presentato non solo in medicina ma anche in campi non medici. Ha espresso un concetto molto sensibile e astratto come la felicità con un'equazione in campo numerico come la matematica in modo concreto.

Dopo aver enfatizzato la ragione, Yıldızhan chiama tutta l'umanità e dice:

"Ama, dai e sii virtuoso." Non importa da quale religione, setta o visione filosofica vieni; Ama, dai e sii virtuoso. Il motto che ho formulato con queste tre parole è molto importante. Oggi, la nostra salvezza nei prossimi mille anni è in questa formula. Questa è la formula per creare un mondo più felice, un universo più vivibile. Dovremmo adottare questa formula come tutta l'umanità, dare importanza all'educazione e inciderla nei nostri codici genetici. La "società ideale" sarà costruita in questo modo. All'interno del concetto di "essere virtuosi" significa anche "essere equi". La giustizia, che è uno dei valori universali, è così importante che se si estraggono tutti i valori da una società uno per uno e rimane solo la giustizia, forse quella società può sopravvivere. Ma se non c'è giustizia, quella società crollerà. In effetti, sia il bene che il male fanno a se stessi.