Cosa causa le vertigini?

Affermando che le vertigini possono interrompere il lavoro e la vita sociale se non vengono prese sul serio e trattate, B Borıcı ha affermato che le malattie che causano vertigini includono acufene, nausea, vomito, sudorazione, disturbi visivi, perdita dell'udito, febbre e debolezza se un l'infezione è correlata alla malattia.

QUALI SONO LE CAUSE DI VERTIGO?

Ha elencato le malattie che possono causare vertigini come segue:

Vertigine posizionale parossistica benigna (VPPB): È una delle cause più comuni di vertigini. È spiegato da cristalli simili a calcoli renali situati nei canali semicircolari all'interno dell'orecchio interno. Succede spesso all'improvviso. Risente negativamente della posizione della testa e può essere corretto in breve tempo con manovre specifiche.

La malattia di Meniere: Progredisce con vertigini, tinnito e perdita dell'udito sempre più evidente a causa di un'iniezione indesiderata nel fluido nei canali semicircolari dell'orecchio interno. Questa situazione è seguita da specialisti in Ear Nose Throat.

Neurite vestibolare (infiammazione non microbica del nervo dell'equilibrio): Di solito progredisce con un attacco di vertigini di bassa gravità ma prolungato, che si pensa sia associato ad alcuni virus, e generalmente si osserva nei cambiamenti stagionali. È seguito da neurologi.

Capogiri dovuti al coinvolgimento cerebellare (vertigini cerebellari): È un'immagine con un'occlusione improvvisa nei vasi che alimentano il cervelletto o un'emorragia improvvisa nel cervelletto. È frequente nei pazienti anziani con arteriosclerosi o ipertensione. Oltre a vertigini a insorgenza improvvisa, nei pazienti si osservano disturbi dell'andatura, ridotta percezione della distanza, mal di testa, nausea e vomito. È una condizione pericolosa per la vita che richiede una consultazione urgente con un neurochirurgo.

Emicrania vertiginosa: Dovrebbe essere considerato principalmente nei pazienti con mal di testa e vertigini nella mezza età e prima. È riconosciuto con attacchi di mal di testa simile all'emicrania che si verificano a seguito di vertigini. Quando il trattamento è pianificato per l'emicrania, entrambi i problemi possono essere risolti.

Insufficienza vertebro-basilare: È una causa comune di vertigini nei gruppi di mezza età e più anziani. Le vertigini spesso iniziano all'improvviso, durano alcuni minuti e terminano all'improvviso, senza alcun fattore scatenante. Ci sono altri sintomi di accompagnamento come perdita della vista, visione doppia, linguaggio confuso, debolezza o intorpidimento. Dovrebbe essere seguito da un neurologo.

SM (sclerosi multipla): Dovrebbe essere considerato soprattutto negli attacchi di vertigini che iniziano nella mezza età e prima. Può essere facilmente diagnosticato e trattato da specialisti in malattie del cervello.

Tumori del nervo dell'equilibrio (tumori dell'angolo cerebellopontino): È un tipo di tumore la cui frequenza è aumentata con il crescente utilizzo dei telefoni cellulari negli ultimi anni. Spesso sono tumori derivanti dalla guaina del nervo uditivo e dell'equilibrio. Quando diagnosticato, dovrebbe essere operato da un team di specialisti.

Infortunio: Dopo una frattura al cranio che danneggia anche l'orecchio interno, si sviluppano nausea e perdita dell'udito con vertigini estremamente restrittive. Le vertigini richiedono alcune settimane

Allergia: Alcune persone possono provare capogiri o vertigini quando ingeriscono cibo a cui sono allergici o quando incontrano particelle nell'aria.

Cause psichiatriche come vecchiaia, emicrania, calcificazioni del collo ed ernia del collo, depressione.

Altri motivi: Le vertigini possono essere viste in varie carenze vitaminiche, in particolare vitamina B12, a seguito di danni dopo l'uso prolungato di alcol, infiammazione della membrana cerebrale, effetti collaterali dei farmaci, in particolare farmaci antitumorali e farmaci per la tubercolosi, alcuni attacchi di epilessia e molti motivi simili.