Quali sono i sintomi della varicella?

La varicella è una malattia infantile. È una malattia benigna. La contagiosità della malattia è molto alta. È una malattia con eruzione cutanea e febbre nei bambini. Durante il periodo di incubazione, si verifica un'eruzione cutanea 14-21 giorni dopo l'infezione. Nei primi 1-2 giorni si verificano sintomi come febbre lieve, debolezza e naso che cola. Un'eruzione cutanea inizia dopo questi lievi risultati per 1-2 giorni.

Eruzioni cutanee

Le eruzioni cutanee sono vescicolari, cioè piene di liquido. Di solito si verifica sul viso, sul cuoio capelluto, sul collo, sull'addome e sulla schiena dei bambini. L'eruzione cutanea è meno comune sulle braccia. L'eruzione cutanea può verificarsi a qualsiasi età nella varicella. C'è un'eruzione cutanea lieve ma più rilevata e lesioni piene di liquido.

C'è anche una lesione secca e crostosa. Nel periodo in cui l'eruzione cutanea aumenta attivamente, la febbre dura 1-4 giorni. Oltre a febbre ed eruzione cutanea, l'eruzione cutanea da varicella, che è particolarmente specifica, è pruriginosa. In altre parole, il bambino sta cercando di grattarsi l'eruzione cutanea.

La varicella fa febbre

Oltre a questo, il bambino può avere anoressia, debolezza e dolore alla bocca a causa di lesioni in bocca. In altre parole, eruzioni cutanee, febbre, debolezza, perdita di appetito sono risultati specifici. La durata dell'eruzione cutanea è di solito di 1 settimana nei bambini. Dopo che l'eruzione cutanea appare sulla varicella, si formano gradualmente nuove eruzioni cutanee e quelle vecchie si seccano.

La varicella è una malattia benigna e un'infezione virale. Non necessita di antibiotici. Poiché i farmaci antinfiammatori non steroidei generalmente aumentano il rischio di infezione batterica, per il trattamento della febbre non vengono utilizzati altri farmaci oltre al paracetamolo.

Durante il corso della varicella, l'aspirina non viene utilizzata poiché aumenta la sindrome di Reye. I farmaci antistaminici per il prurito sono usati oltre al paracetamolo. Questi farmaci possono essere assunti per via orale o strofinati sulla pelle.

Come viene trattata la varicella?

È utile per un bambino con la varicella non trovarsi in un ambiente molto caldo perché il prurito aumenta quando suda. Al bambino possono essere somministrati bagni leggeri. Il bagno previene il prurito e il rischio di infezione. Quindi non abbiamo un farmaco specifico in trattamento. È sufficiente regolare il trattamento e l'alimentazione per antipiretici, pruriginosi, che chiamiamo trattamento sportivo.

Tuttavia, in alcuni casi specifici, i bambini possono essere utilizzati per trattare il virus, ma non è necessario in un bambino normale. Se il bambino usa corticosteroidi, usa costantemente aspirina, è sottoposto a chemioterapia o nei bambini di età superiore a una certa età, è possibile utilizzare farmaci per il virus perché è probabile che sia più grave.

Come progredisce la varicella?

Il periodo di eruzione cutanea nella varicella di solito dura 7 giorni. Usiamo antipiretici per la febbre che dura 1-3 giorni di trattamento. Un farmaco antistaminico può essere utilizzato per un prurito che dura 7-10 giorni.

La contagiosità della varicella dura una settimana prima che compaia l'eruzione cutanea e 1 settimana dopo la comparsa dell'eruzione cutanea. Quindi un bambino con la varicella è contagioso fino a quando tutte le lesioni non sono asciutte.

Se il bambino va a scuola

La varicella viene trasmessa per contatto e respirazione. Durante questo periodo è importante che il bambino riposi, se va all'asilo, che sia sospeso dalla scuola se va a scuola, in modo che non contagi altri amici. In altre parole, trattiamo i suoi sintomi durante il periodo di riposo. Finché hanno reclami, li trattiamo in base alle loro lamentele. La durata del trattamento è di una settimana dopo la comparsa dell'eruzione cutanea.

CHE COS'È LA MALATTIA DEI FIORI D'ACQUA COME VIENE TRATTATA?

COME VIENE TRATTATA IL FIORE DELL'ACQUA?