Cos'è il dolore rettale? Come viene trattata?

Provoca dolore rettale?

1) Emorroidi

Le emorroidi, una delle cause più comuni di dolore rettale, di solito provocano lieve dolore e prurito. Tuttavia, se le emorroidi causate dalle emorroidi formano un coagulo, il dolore rettale può essere molto grave. Questo dolore può durare alcuni giorni.

Le emorroidi possono essere attivate per i seguenti motivi:

Diarrea prolungata o costipazione

Stare seduto a lungo sul water

Gravidanza

Stare fermo a lungo

Pressione sull'addome e sull'ano a causa del sollevamento di carichi pesanti e della tosse persistente

2) Ferite rettali

Lacrime o crepe nella zona della culatta possono causare un forte dolore anale, come un taglio con un coltello. Questo dolore di solito dura poche ore e finisce. Andare in bagno può causare irritazione intorno alla ferita e recidiva del dolore anale.

I seguenti fattori possono causare crepe e ferite rettali, chiamate anche ragadi anali:

Costipazione, diarrea

Gravidanza e parto

Malattie infiammatorie intestinali

3) Ascessi

Gli ascessi pieni di infiammazione che possono verificarsi nell'ano possono anche causare un forte dolore anale. Il dolore peggiora nei primi giorni. Questi ascessi possono anche trasformarsi in dotti infiammati chiamati fistole. La ragione per la comparsa dell'ascesso non è chiara, ma è più comune nelle persone con un sistema immunitario debole.

4) Contrazioni muscolari

In una condizione chiamata proctalgia fugax, i muscoli intorno all'ano causano dolore anale a causa di contrazioni gravi a brevissimo termine.

Nella cosiddetta sindrome di Levator ani, gli stessi muscoli si contraggono per un periodo di tempo più lungo. Il dolore si fa sentire in profondità nell'ano. Si aggrava mentre si è seduti. Può essere ripetuto a intervalli regolari.

Non è chiaro il motivo per cui si verificano queste contrazioni.

5) Altre cause

Alcune delle cause meno comuni di dolore rettale sono:

Morbo di Crohn, ecc. malattie infiammatorie intestinali

Infezioni fungine o malattie a trasmissione sessuale come la sifilide, la gonorrea

Infiammazione della prostata o infiammazione delle vie urinarie

Psoriasi ecc. infiammazioni della pelle

Dolore alle ossa della vita, dei fianchi o delle regioni del coccige a causa di reumatismi, impatto o raramente tumore osseo

Raramente, cancro del retto o tumori che si verificano nelle aree in cui termina l'intestino crasso

Trattamento del dolore rettale

1) Allevia la stitichezza

Poiché la stitichezza è la causa di molti dolori emorroidi, è anche il fattore numero uno nell'incapacità di migliorare il dolore. Per sbarazzarsi della stitichezza, una persona dovrebbe mangiare molte fibre e bere molta acqua. Possono essere utilizzati anche farmaci lassativi. Le seguenti misure generali aiuteranno anche con il dolore rettale:

La necessità di servizi igienici non dovrebbe essere tenuta in attesa.

Cereali, frutta e verdura dovrebbero essere consumati per mangiare fibre.

Utilizzare carta igienica umida. La pulizia deve essere eseguita con piccoli tocchi, non strofinando.

2) Trattamento del dolore per le emorroidi

Le seguenti misure alleviano le emorroidi e alleviano il dolore anale causato dalle ragadi anali.

Sedersi in acqua calda per venti minuti più volte al giorno. Assicurati che l'acqua sia abbastanza calda da non bruciare la pelle.

Le creme contenenti idrocortisone alleviano il dolore. Tuttavia, questi farmaci potrebbero non essere adatti ai diabetici, se hai altri disturbi, informa il tuo farmacista.

Il ghiaccio può essere applicato alla ragade anale.

In alcuni casi di emorroidi è necessario un intervento chirurgico.

Il dolore rettale causato da emorroidi che si sono coagulate viene rimosso immediatamente con una leggera operazione se un medico viene visitato entro 48 ore. Altri trattamenti domiciliari saranno consigliati per i casi successivi.

3) Trattamento ascesso

Se gli ascessi anali sono piccoli, possono essere facilmente asciugati da un medico e potrebbero non essere necessari ulteriori trattamenti. Gli antibiotici sono raccomandati per gli ascessi precoci. Negli ascessi persistenti o molto grandi, il paziente può richiedere un intervento chirurgico in anestesia generale.

4) Trattamento di contrazione muscolare

In contrazioni molto brevi, nessun trattamento sarà possibile a causa dei vincoli di tempo. Tuttavia, i seguenti metodi funzionano per contrazioni prolungate e ricorrenti:

Siediti nell'acqua calda.

Massaggia gli sfinteri dell'ano e i muscoli intorno al bacino.

Prendi antidolorifici antinfiammatori come ibuprofene o naprossene.

Albuterolo, clonidina o miorilassanti possono essere raccomandati da un medico.

Possono essere consigliate creme contenenti olio di nitroglicerina.

Con un metodo chiamato stimolazione elettrogalvanica, è possibile applicare correnti ad alta tensione per affaticare i muscoli e smettere di contrarsi.