Piante benefiche per il fegato

Il fegato è uno degli organi vitali in cui la protezione è essenziale. Ha circa cinquecento funzioni conosciute nel corpo umano. Senza il fegato le funzioni vitali non possono funzionare nemmeno per un secondo, ci sono varie piante che possono supportare gli esseri umani in questo senso. I più sorprendenti di questi sono; cardo, tarassaco e carciofo.

FILETTO (SILBUM MARIANUM)

La pianta di cardo è una varietà vegetale che può crescere facilmente allo stato selvatico e può essere utile nelle malattie del fegato e della cistifellea. Ha anche un effetto curativo su varie malattie della pelle. Con la silimarina nel suo contenuto, fornisce la rimozione dell'accumulo di grasso tossico nel fegato dal corpo. La silimarina è utilizzata nel trattamento delle malattie epatiche alcoliche, dell'epatite virale acuta e cronica e delle malattie del fegato causate da tossine o farmaci.

KARAHİNDİBA (TARAXACUM OFFİCİNALE)

Il dente di leone è una varietà vegetale senza stelo. Ha proprietà di potenziamento della secrezione epatica, pancreatica, gastrica e intestinale, digestive e depurative del sangue. Oltre a questi, è anche efficace contro malattie come il diabete, l'obesità, la gotta, ecc.

ENGINAR (CYNARA SCOLYMUS L.)

La pianta di carciofo, originaria della regione mediterranea, è ricca di minerali e acidi grassi omega. Il carciofo è una varietà vegetale molto utile per il fegato, tranne per il fatto che le sue bucce e radici sono tossiche per il fegato. Ha effetti sul miglioramento delle funzioni del fegato e della cistifellea, facilitando la digestione, abbassando la pressione sanguigna e migliorando le funzioni endoteliali.