Palloncino volante scoppiò in mano

La famiglia Sevinç, con due figli, che vive nel distretto Gemlik di Bursa, ha acquistato per la prima volta una mongolfiera la scorsa settimana, su insistenza della loro piccola figlia Mira. Mentre Mira stava giocando con il pallone che volava a casa, il pallone esplose e si trasformò improvvisamente in una palla di fuoco. Il pallone volante, che si è trasformato in una palla di fuoco, si è attaccato alle mani di Mira e alla parte superiore del suo piede sinistro e l'ha acceso. Si è capito che il pallone volante, venduto a 5 lire al pezzo, era normalmente riempito con gas elio e, poiché era meno costoso, il pallone era riempito con apri-lavandino e gas infiammabili. Le mani, le ciglia, i capelli della bambina erano bruciati. I medici hanno detto alla sua famiglia, che ha portato Mira immediatamente dal medico, che erano fortunati che il suo viso e gli occhi non fossero bruciati. Mentre il trattamento di Mira continuava, sua madre ha avvertito le altre madri con un video e un messaggio che ha pubblicato sui social media.

Aprire lo scarico e il gas infiammabile invece del gas elio

La madre della piccola Mira, le cui mani sono ustioni di secondo grado, ha detto nel messaggio che ha condiviso sul suo account sui social media: "Siamo tornati dall'orlo del disastro nel nostro primo pallone volante, non l'ho mai comprato perché pensavo fosse inutile giocattolo. L'abbiamo comprato per la prima volta da un venditore ambulante sulla spiaggia di Gemlik, su insistenza di mia figlia, normalmente i palloncini volanti sono gas elio. e il gas elio non è pericoloso. Il nostro primo intervento è stato eseguito al pronto soccorso, il primo quello che ha detto la chirurgia generale è che sei stato molto fortunato, il trattamento di Mira continua in chirurgia plastica nonostante la possibilità di danni ai nervi della mano.

Descrivendo la situazione nel video che ha realizzato, Sevinç ha avvertito tutte le madri e ha detto loro di non permettere ai loro figli di vagare con una bomba ai polsi.