Può esserci un trattamento per le vene varicose con fluidificanti del sangue?

CHE COS'È LA VARICOSA IN GENERALE E COME VIENE DIAGNOSTICATA?

Le vene varicose sono l'allargamento e il cedimento delle vene delle gambe in generale. Le vene varicose possono verificarsi in molte parti del corpo. Le vene che si espandono a causa delle vene varicose non possono portare il sangue sporco al cuore. Dolore, dolori, crampi, prurito e scolorimento si verificano perché il sangue sporco che non può tornare al cuore rimane nella vena.

Le vene varicose si notano sotto forma di capillari aumentati nella gamba o quando si vede una vena ingrossata. Inoltre, le varicose possono manifestarsi con dolore e crampi. I pazienti a volte possono presentare crampi senza altri sintomi. Tuttavia, nel tempo, le vene varicose possono diventare dolorose. Dopo un po 'possono svilupparsi gonfiore alle gambe e insufficienza venosa cronica. Possono verificarsi coaguli di sangue nella vena varicosa e questa condizione nota come tromboflebite provoca dolore, gonfiore e arrossamento alla gamba. Queste lamentele si riscontrano in una donna su 4 e in una su cinque uomini. Per questo motivo, l'ecografia doppler viene diagnosticata quando c'è un problema alle gambe.

PUO 'ESSERE IL TRATTAMENTO DELLA VARICOSA CHE UTILIZZA SANGUE GRAZIE?

Le vene varicose non possono essere trattate chirurgicamente in pazienti con trombosi ereditaria, cioè malattia della coagulazione del sangue. Questo perché qualsiasi tentativo sulla gamba prima può causare un coagulo di sangue altrove.

La trombosi venosa profonda può svilupparsi in alcuni pazienti dopo un riposo a letto prolungato, interventi chirurgici importanti o incidenti stradali, ecc. In questo caso, le vene varicose sono in realtà vene che proteggeranno la circolazione della gamba. Oltre alle opzioni di trattamento non chirurgico, i pazienti con questa condizione possono essere trattati con calze a compressione, fluidificanti del sangue e farmaci per le vene varicose.

Oltre a questo, alcuni pazienti con vene varicose possono avere ulteriori malattie. Le vene varicose possono anche svilupparsi in pazienti a cui è stata sostituita una valvola cardiaca o uno stent nel cuore, o che ricevono fluidificanti del sangue a causa di un problema al cervello. I fluidificanti del sangue devono essere sospesi prima di eseguire la chirurgia delle vene varicose in tali pazienti. Ciò può causare problemi. Perché; Il paziente deve utilizzare un anticoagulante a causa di una certa malattia, l'interruzione del fluidificante del sangue può causare l'ulteriore esacerbazione dell'altro problema del paziente. Se il fluidificante del sangue non viene tagliato, la chirurgia delle vene varicose è impossibile. Perché, nella chirurgia varicosa, la vena varicosa viene raggiunta con un'incisione all'inguine, e la vena viene staccata dai muscoli con un tubo metallico posto in quella vena. Anche alcune navi collegate rimangono aperte. Normalmente, questi vasi possono essere chiusi con il riposo a letto per lungo tempo con la pressione, ma i pazienti che assumono fluidificanti del sangue potrebbero non chiudersi abbastanza nella bocca dei vasi e sanguinare nei muscoli. Per questo motivo, la chirurgia delle vene varicose non viene eseguita su pazienti che assumono fluidificanti del sangue.

MA;

I trattamenti EVLA, ablazione laser endovenosa e scleroterapia con schiuma possono essere applicati ai pazienti che usano fluidificanti del sangue. Perché in queste procedure non c'è incisione-sutura o rottura della vena.

CHE COS'È IL TRATTAMENTO EVLA?

La fibra laser viene inserita nella vena con un piccolo ago come un ago per la raccolta del sangue e la vena viene bruciata e chiusa. Poiché non esiste una procedura di rottura, non vi è sanguinamento nei pazienti che assumono fluidificanti del sangue. Sarà sufficiente che il paziente indossi calze a compressione leggera per 1-1,5 mesi dopo la procedura.

CHE COS'È IL TRATTAMENTO DI SCLEROTERAPIA CON SCHIUMA?

Nella scleroterapia con schiuma, una sostanza chimica schiumata bruciata viene iniettata nella vena con aghi molto sottili. Poiché l'incisione non è cucita, il fluidificante del sangue non ha un effetto negativo su questi pazienti. A seconda della posizione e del tipo di trattamento, sarà sufficiente che il paziente indossi una calza compressiva sottile tra 4 giorni e 15 giorni dopo la procedura.

Di conseguenza;

Il trattamento con EVLA e scleroterapia con schiuma può essere applicato ai pazienti che usano fluidificanti del sangue. Perché non ci sono tagli, punti e rotture. Pertanto, non vi è alcun rischio di sanguinamento.

I pazienti che usano fluidificanti del sangue non possono sottoporsi a un intervento chirurgico alle vene varicose, se lo devono essere, il fluidificante del sangue deve essere sostituito con altri farmaci sotto la supervisione di un medico e i valori del sangue del paziente devono essere monitorati.