Opr. Dott. Beken: L'integratore di vitamina D ha avuto un effetto contro il coronavirus

Mentre migliaia di persone continuano a ricevere cure in terapia intensiva per l'epidemia di coronavirus che ha colpito il mondo intero, lo studio condotto in Spagna è stato una speranza per ridurre la gravità della malattia. Nello studio condotto su 76 pazienti con coronavirus che hanno ricevuto un trattamento, ad alcuni pazienti sono stati somministrati integratori di vitamina D, mentre alcuni di loro non hanno ricevuto integratori di vitamina D. Come risultato dello studio, solo il 2% di coloro che hanno ricevuto il trattamento con vitamina D sono stati inviati all'unità di terapia intensiva, mentre il 50% di coloro che non l'hanno ricevuto è stato inviato all'unità di terapia intensiva. È stato affermato che la vitamina D riduce il rischio di terapia intensiva di 25 volte, eliminando il rischio di ospedalizzazione nel reparto di terapia intensiva del 98%.

"I RISULTATI SONO ECCITANTI"

Notando che lo studio è stato sorprendente, İzmir University of Economics Opr. Dott. Zafer Beken, "È necessario mantenere il livello di vitamina D sopra i 40. Il livello ideale è compreso tra 40 e 100. Sembra difficile completarlo con il cibo. È utile assumere integratori di vitamina D dall'esterno. I cittadini possono consultare un medico e hanno la loro misurazione della vitamina D. possono imparare cosa prenderanno ", ha detto.

Notando che è molto importante rafforzare il sistema immunitario nel punto di protezione dal coronavirus, Opr. Dott. Beken ha detto: "Quando guardiamo alla società, vediamo che mentre alcuni di loro si ammalano, altri no. Il fattore più importante alla base di questo è in realtà il forte sistema immunitario. C'è uno studio scientifico pubblicato in Spagna questo mese . Questo studio è stato condotto presso l'Università Reina Sofia in Spagna. Uno studio è stato condotto su un gruppo di pazienti di quasi 100. Questi pazienti erano pazienti ricoverati in ospedale con pazienti positivi al Covid-19, 2 di loro sono stati definiti come il gruppo di pazienti che hanno ricevuto integratori di vitamina D e 1 su 3 era il gruppo di controllo. Si è cercato di trattare con altri metodi di trattamento senza somministrare vitamina D. Guardando i risultati, è emerso un quadro sorprendente. Nel gruppo di pazienti trattati con vitamina D, solo 2 persone avevano bisogno di cure intensive. Se visto da questo, questo risultato è una situazione eccitante. Potrebbero venire fuori diversi studi ", ha detto.

'IL SISTEMA IMMUNITARIO DEVE ESSERE REGOLATO'

Affermando che si dovrebbe prestare attenzione ad altri integratori vitaminici nel punto di protezione dal coronavirus, Opr. Dott. Beken ha detto: "Il più grande fattore della medicina funzionale è la regolazione del sistema immunitario. Gli alimenti supplementari devono essere presi oltre la vitamina D. È anche protettivo assumere circa 2 grammi di vitamina C al giorno. Anche le vitamine del gruppo B sono molto importanti. B12 è purtroppo carente in molte della nostra società. E i minerali non dovrebbero essere dimenticati. A parte questo, i modelli di sonno sono anche molto importanti perché il nostro corpo si ripara durante il sonno. 7 ore di sonno di qualità la sera sono indispensabili per noi ", ha detto.