Cos'è l'ipoglicemia reattiva? Cosa dovrebbero mangiare i pazienti?

L'ipoglicemia reattiva è una condizione che si verifica a causa di cali di zucchero nel sangue durante il giorno e crea la necessità di mangiare e fare uno spuntino con zucchero, cioccolato o qualcosa di dolce.

Soprattutto dopo aver mangiato carboidrati con un alto indice glicemico, cioè che aumentano rapidamente la glicemia, prima lo zucchero nel sangue e poi l'ormone insulinico aumenta rapidamente. L'insulina è un ormone che abbassa lo zucchero nel sangue. Poiché l'insulina che aumenta nel sangue riduce lo zucchero nel sangue al di sotto del normale dopo 2-3 ore, c'è un forte desiderio di mangiare, tremori, sudorazione, raschiamento dello stomaco. Questa condizione è chiamata ipoglicemia reattiva. Quando una persona mangia cose dolci, il suo livello di zucchero nel sangue aumenta di nuovo; Tuttavia, a causa dell'aumento del livello di insulina, lo zucchero nel sangue scende di nuovo dopo 2-3 ore. Questa situazione continua come un circolo vizioso e la persona inizia ad aumentare di peso rapidamente.

Cos'è l'ipoglicemia reattiva?

Coloro che non seguono una dieta equilibrata, non fanno colazione e mangiano in modo irregolare spesso hanno attacchi di spuntini poiché lo zucchero nel sangue scende durante il giorno. Ci possono essere disturbi come debolezza, spossatezza, vertigini, palpitazioni e fluttuazioni della pressione sanguigna tra le 9-11 del mattino, più pronunciate intorno alle 15-16 del pomeriggio.

Per prevenire questa situazione, è necessario assumere un basso indice glicemico e carboidrati in fibra e non saltare i pasti. Gli alimenti a base di polpa come frutta e verdura non aumentano rapidamente lo zucchero nel sangue.

Invece di pane bianco, pane integrale o pane del villaggio; riso integrale o meglio ancora bulgur al posto del riso bianco; Possiamo iniziare mangiando pasta integrale o pasta integrale, spinaci e pomodori al posto della pasta bianca.

Sigarette, caffè e bevande contenenti caffeina possono anche abbassare lo zucchero nel sangue, provocando l'attacco di sostanze zuccherine. La ragione di ciò non è lo zucchero nel tè, ma la caffeina presente nel tè e nel caffè. Le persone che soffrono di attacchi di fame dovrebbero stare lontane da caffè, sigarette e tutti i tipi di bevande contenenti caffeina.

Inoltre, è necessario non rimanere affamati per più di 2,5 ore. Come spuntino, si possono mangiare cetrioli, mele, 3-4 mandorle-noci, farina d'avena o yogurt.

Alimenti discutibili da mangiare per un paziente ipoglicemico:

- Caramelle, dolci, dessert zuccherini, miele, marmellata, marmellata, melassa, sciroppo, cioccolato

- Pasticcini, torte, ciambelle, torte, torte, biscotti, gelatine, tahini, tahini halva

- Carne / verdura / pasta fritta e arrosto con aggiunta di salsa.

- Tutti i cibi grassi (carne grassa, maionese, panna ...)

- Frutta a guscio (eccetto mandorle-noci-nocciole)

- Salsiccia, salsiccia, pastrami, soudjouk

- Bevande alcoliche, succhi, bibite analcoliche

- Margarina, sego, strutto

- Frattaglie

- Tè nero, caffè, cola

Pane bianco, riso, patate

- ketchup, senape

Liberi di mangiare:

- Tutti i tipi di verdure e insalate

- Frutta diversa da anguria, melone, uva, fichi, banane

- Fagioli secchi, lenticchie, ceci, pilaf bulgur (7 cucchiai)

5-6 porzioni di verdura al giorno

Cereali integrali

- Olio e soprattutto olio d'oliva

- 3-4 noci-mandorle-nocciole per merenda

- 1 cucchiaino di semi di lino al giorno

Latte scremato

- Almeno due volte a settimana pesce magro / pollo / tacchino

- Almeno 8 bicchieri di acqua al giorno, tisane, acqua minerale.