La sigaretta sta finendo i denti

Affermando che i danni del fumo sono conosciuti da tutti oggi, Dt. Sevgen Eralp, "Secondo i dati dell'Organizzazione mondiale della sanità, il" fumo "è un problema mondiale e un adulto su 3 fuma. 5,4 milioni di persone nel mondo, cioè una persona ogni 6 secondi, muoiono a causa del consumo di tabacco. noto che è 5 volte superiore al totale dei decessi per infortuni sul lavoro. Il fumo occupa il primo posto tra le cause di morte prevenibili. Sono oltre 4mila le sostanze che risultano nocive e provocano un'eccessiva placca microbica (accumulo di residui sui denti) alterando la chimica orale. Inoltre, il danno più semplice che la sigaretta provoca in bocca, un deterioramento del senso del gusto nella lingua. Nel corso del tempo, i fumatori diventano incapaci di godere dei cibi e delle bevande che mangiano ", ha detto.

Notando che molti studi hanno dimostrato che la gengivite (gengivite) e la parodontite (infiammazione dei tessuti che circondano i denti) sono più gravi nei fumatori rispetto ai non fumatori, Eralp ha affermato: "La placca dentale microbica formata dal fumo riduce il sanguinamento gengivale sopprimendo i sintomi dell'infiammazione in la gengiva. La frequenza di perdita ossea, infiammazione delle gengive e perdita dei denti aumenta nei fumatori. Sopprime il sistema di difesa della gengiva, rendendola non protetta contro i batteri. A parte le conseguenze come lo scolorimento dei denti e della superficie della lingua, tartaro eccessivo accumulo, gengivite, perdita dei denti, diminuzione del senso del gusto nella lingua e perdita dell'osso, c'è un altro danno causato dal fumo in bocca ma mai accettabile.Come dicevo, più di 4mila sostanze nocive nel suo contenuto È noto che il fumo è un fattore di rischio nello sviluppo del cancro orale. È stato dimostrato che il 75% dei tumori orali è dovuto all'uso di sigarette e alcol. Nei tumori orali si possono osservare gonfiore indolore della bocca, dolore persistente dovuto alla perdita di tessuto, focolai sanguinanti, aree lese rosso-bianche e di conseguenza difficoltà nell'aprire la bocca. Le persone che notano tali cambiamenti nella zona della bocca e del viso dovrebbero prima essere esaminate dal dentista. Sebbene tutte queste statistiche e dati siano sufficienti per rivelare quanto sia dannoso il fumo, purtroppo c'è un grande gruppo che non può smettere di fumare sotto il nome di assuefazione e sindrome da astinenza. Può essere ancora più difficile spiegare a una persona che non può assimilare i rischi fatali del fumo quanto sia danneggiata la sua salute orale e dentale. Pertanto, se necessario, potrebbe essere preferibile smettere di fumare con il supporto di un medico professionista. "Un corpo sano e un alito fresco, un sorriso sano e l'aspettativa di avere denti e gengive sani possono essere una motivazione sufficiente per smettere di fumare".