Test SMEAR nella diagnosi del cancro cervicale

Il Pap test, noto anche come Pap test, è un test utilizzato per diagnosticare il cancro cervicale nelle donne. Viene eseguita all'interno della vagina, con cellule raccolte dalla zona cervicale (cervice) (Fig. 1). La diagnosi del cancro cervicale nelle sue fasi iniziali con il Pap test aumenta notevolmente le possibilità di trattamento. Con questo test, è possibile osservare anche i cambiamenti nelle cellule uterine e identificare anche le cellule che potrebbero diventare cancerose in futuro.

La predeterminazione di queste cellule anormali con il test consente la diagnosi del cancro cervicale prima che si verifichi o in una fase molto precoce. Con il test è possibile diagnosticare non solo il cancro cervicale ma anche il cancro dell'endometrio che emerge dallo strato interno dell'utero.

QUANTO spesso dovrebbe essere fatto?

Si consiglia alle donne di età compresa tra 21 e 65 anni di sottoporsi a uno striscio ogni 3 anni. Nei casi in cui il test viene eseguito insieme al test HPV in donne di età superiore ai 30 anni (Cotest - Co-test), può essere eseguito ogni 5 anni. In casi speciali, può essere fatto una volta all'anno con la raccomandazione della linea guida di trattamento (ASCCP). Il test HPV viene eseguito per rilevare i tipi ad alto rischio di virus del papilloma umano a trasmissione sessuale (HPV). Questo virus può quindi causare anche il cancro cervicale.

Dopo il rilevamento del cancro cervicale o delle cellule che possono diventare cancerose nel risultato del test (quando il risultato della patologia è positivo), quando l'infezione da HIV si verifica prima della nascita a dietilstilbestolo, fumo o nei casi in cui il sistema immunitario è indebolito a causa di trapianto di organi, chemioterapia o l'uso cronico di corticosteroidi, lo striscio dovrebbe essere fatto più spesso senza di esso.

DOPO IL PROCESSO DI TEST

Lo smear test è un test estremamente semplice. È un'applicazione indolore. Viene eseguito durante l'ispezione. Se il risultato del test è negativo (normale), resta inteso che non ci sono problemi nella cervice e non è richiesto alcun test fino al successivo esame di routine. D'altra parte, un risultato positivo del test (risultato patologico - risultato anormale) non è un indicatore assoluto che il paziente ha il cancro.

Il test può anche essere positivo a seguito di infiammazione nell'utero o piccoli cambiamenti cellulari. I cambiamenti cellulari lievi di solito scompaiono spontaneamente, quindi il monitoraggio, l'attesa e la visione di nuovo sono spesso preferiti. In questi casi, un anno dopo viene eseguito un altro test di striscio. Se ci sono tipi di HPV ad alto rischio con risultati anormali, la cervice viene spesso esaminata in modo più dettagliato con la biopsia colposcopica.