Le persone anziane con colpi alla testa hanno un rischio maggiore di emorragia cerebrale

Le complicanze che possono verificarsi a seguito di trauma cranico, cioè traumi, negli individui anziani possono essere sempre più gravi e, di conseguenza, il periodo di ricovero degli anziani può essere prolungato. Specialista in Chirurgia Cervello e Nervo Prof. Dott. Murat İmer afferma che un colpo al cranio può causare emorragia cerebrale negli anziani, indipendentemente dalla gravità del trauma.

L'emorragia cerebrale si verifica a seguito di un accumulo di sangue nel o sul cervello a causa dell'interruzione dell'integrità dei vasi sotto il cranio. Prof. Dott. Murat İmer, l'emorragia cerebrale che può essere applicata a tutte le fasce d'età; Affermando che è aumentato a causa di alcuni motivi come i traumi, alcune malattie del sangue che accompagnano, i farmaci e il rischio di occlusione dei vasi con l'avanzare dell'età, ha detto, "Le emorragie cerebrali possono essere viste soprattutto nei pazienti con pressione sanguigna dopo una certa età . "

Prof. Dott. Murat İmer ha fornito informazioni sulle emorragie cerebrali post-traumatiche in età avanzata e sui problemi di salute che causano.

PUO 'AVVENIRE SANGUE CEREBRALE

Emorragie di solito osservate negli anziani dopo lesioni alla testa, `` emorragie subdurali ''. Può diventare un 'sanguinamento subdurale cronico' mesi dopo, soprattutto a seguito di un trauma inosservato. Le emorragie subdurali si verificano tra la membrana più esterna del cervello e la membrana centrale. Gravi traumi possono anche danneggiare le vene del cervello. Il sangue che fuoriesce da questi vasi si accumula sotto la membrana cerebrale e provoca la compressione del cervello.

NON USARE INCONSAPEVOLMENTE GRAZIE DI SANGUE

È noto che cause quali alterazioni vascolari congenite, disturbi della coagulazione, uso di farmaci anticoagulanti, alcune malattie del fegato e alte dosi di alcol possono causare emorragie cerebrali. Le persone con malattie del sangue, occlusione vascolare e problemi del ritmo cardiaco di solito hanno bisogno di fluidificanti del sangue come l'aspirina. Questo può portare a un sovradosaggio di diluizione e rischio di emorragia cerebrale.

TRATTAMENTO MEDIANTE DIAGNOSI

La diagnosi della malattia viene solitamente effettuata mediante esame di tomografia computerizzata (TC). Può essere necessario un intervento chirurgico nel trattamento dei pazienti, a seconda delle dimensioni e della posizione dell'emorragia e del paziente. Se non è necessario un intervento chirurgico, il paziente viene trattato con farmaci. Le decisioni critiche come l'applicazione e la tempistica del trattamento chirurgico devono essere decise in base alla situazione clinica generale del paziente.

IL SANGUE PU VERIFICARSI IN QUALSIASI MOMENTO

L'incidenza dell'emorragia cerebrale senza trauma è di circa 10 ogni 100mila persone. Il sanguinamento nel tessuto cerebrale è spesso radicato e il quadro clinico cambia improvvisamente. Nel paziente possono svilupparsi sintomi come forte mal di testa, nausea, vomito, perdita di coscienza e la regione del cervello interessata da sanguinamento, come perdita della vista, disturbi del linguaggio e paralisi. Se questo quadro si verifica in chi ha superato la mezza età, con diabete, arteriosclerosi e ipertensione, il paziente deve essere portato immediatamente in un ospedale completamente attrezzato, considerando la possibilità di emorragia cerebrale.

FATTORE DI RISCHIO DI TENSIONE

La malattia che rappresenta il maggior rischio di emorragia cerebrale è la pressione sanguigna. Un aumento improvviso e incontrollato della pressione sanguigna può causare emorragia cerebrale. Perché l'ipertensione aumenta il rischio di screpolature e sanguinamento nei vasi.

ATTENZIONE AGLI INCIDENTI DOMESTICI!

La caduta è la causa più comune di trauma negli anziani. Si tratta in gran parte di incidenti domestici. Le persone anziane spesso subiscono incidenti domestici a causa di motivi quali cambiamenti fisiologici che si verificano con l'età, alcune malattie croniche e l'oblio.

PRIME 24 ORE IMPORTANTI IN RISPOSTA

Un'emorragia che inizia nel cervello all'inizio potrebbe non mostrare alcun sintomo. Pertanto, la persona con un trauma cranico deve essere tenuta sotto osservazione per 24 ore dopo il trauma. Poiché l'emorragia aumenta nelle ore successive e come conseguenza della pressione sul cervello, può portare la persona in coma o addirittura causare la morte. Se si verificano disturbi come vomito e distrazione nelle ore successive all'incidente, è necessario consultare immediatamente un medico.