Rilassati con una tisana al finocchio prima di andare a letto

Medical Park Ankara Hospital Chest Diseases Specialist Prof. Dott. Duygu Özol ha fornito le seguenti informazioni:

Sebbene il tempo di sonno varia con l'età, il tempo di sonno di tutti è determinato geneticamente e non è possibile modificarlo. Alcune persone hanno bisogno di 12 ore di sonno al giorno, alcune persone hanno bisogno di 4 ore di sonno. Tuttavia, il tempo medio di sonno di molti adulti nella società è di 6-8 ore. Non dormire a sufficienza può causare problemi come dimenticanza, irritabilità, distrazione e deterioramento della salute.

Come previsto, durante il mese di Ramadan si verificano alcuni cambiamenti nei modelli di sonno di coloro che digiunano. A causa del risveglio prima dell'alba, addormentarsi diventa difficile e il tempo totale di sonno è ridotto. Questo fa sì che le persone si svegliano stanche al mattino. È necessario essere più attenti in un sonno sano, soprattutto durante il Ramadan.

LASCIARE UN'ORA IN ANTICIPO

Un altro approccio nella regolazione del sonno durante il Ramadan; Significa non dormire dopo il sahur. Il sonno e il risveglio dopo il suhoor possono causare interruzioni nel ritmo del sonno. Per compensare ciò, è necessario andare a letto 1 o 1,5 ore prima del normale orario di andare a dormire durante il Ramadan. Se non hai la possibilità di dormire nel pomeriggio, potrebbe essere possibile mantenere un sonno salutare non dormendo dopo il sahur ma dormendo un po 'prima.

SMETTERE DI FUMARE

Cigaret; È una sostanza che ha un effetto negativo sia psicologicamente che fisicamente. Inoltre, influisce negativamente sia sulla durata del sonno che sulla qualità del sonno a causa delle sue proprietà stimolanti. Molti studi hanno dimostrato gli effetti negativi del fumo sulla nostra salute.

Consumare tè e caffè il meno possibile, poiché i disturbi del sonno sono più comuni nelle persone che consumano caffè e tè intensamente dopo l'iftar e in coloro che fumano. Prima di andare a letto, concentrati sul consumo di tisane come salvia, lime e finocchio.

CAMMINARE

Quando si confrontano i giocatori di football una settimana prima e l'ultima settimana del Ramadan applicando l'indice di qualità del sonno di Pittsburgh, l'indice di gravità dell'insonnia e la scala di sonnolenza di Epworth; È stato osservato che c'è stata una significativa diminuzione del tempo di sonno totale. In un altro studio condotto su atleti; È stato osservato che i tempi di sonno degli atleti sono diminuiti e i loro orari di sonno sono cambiati durante il mese di Ramadan. Tuttavia, è stato dimostrato che questi cambiamenti nel sonno non influiscono negativamente sulle prestazioni sportive. Esercizi leggeri e brevi passeggiate durante il giorno avranno un effetto positivo sul sonno notturno.

NON CERCARE DI DORMIRE IMMEDIATAMENTE DOPO AVER MANGIATO

Puoi seguire i seguenti suggerimenti per prevenire i ritmi del sonno durante il Ramadan:

I pasti pesanti non dovrebbero essere consumati con noncuranza durante l'iftar e il sahur. I pasti leggeri dovrebbero essere consumati soprattutto al sahur.

Non ci si dovrebbe addormentare subito dopo aver mangiato. È stato osservato un aumento del russare e delle apnee, specialmente nei pazienti con apnea notturna.

Dovrebbe essere riposato per almeno 1 ora prima di andare a dormire.

Pasti pesanti, oleosi, speziati e piccanti non dovrebbero essere consumati evitando cibi che causano gonfiore e gas.

Il Ramadan dovrebbe essere considerato come un'opportunità per smettere di fumare. Quindi, puoi sbarazzarti del fumo, che è una seria minaccia per la tua salute, e dei suoi effetti negativi sul sonno.

Se la stanza in cui dormi è tranquilla, fresca e buia, la qualità del sonno aumenta. La temperatura ambiente ideale è di circa 22-23 gradi. Cerca di non dormire dopo il suhoor.

SVEGLIATI ALLO STESSO MOMENTO PER PREVENIRE L'HACKING!

"Quando si tratta di abitudini di sonno regolari, di solito viene in mente di andare a letto allo stesso tempo; tuttavia, questa non è una convinzione corretta", ha detto lo specialista di neurologia Dr. Serpil Kıroğlu Yön ha fornito le seguenti informazioni: La verità è; È necessario non andare a letto per dormire prima che arrivi il sonno. Se non hai sonno, non dormire quella notte. In effetti, il giorno dopo, non devi dormire per rimediare. D'altra parte, dovresti abituarti ad alzarti alla stessa ora la mattina. Il punto di partenza più importante; Alzarsi alla stessa ora la mattina, anche se di notte hai dormito una o due ore! Dopo un po ', in pochi giorni, il tuo cervello si adatterà a questo programma e emergerà automaticamente a che ora della notte hai bisogno di dormire. Più aspetti per dormire, più lo insegui, più ti scappa! Alzarsi dal letto, distogliere l'attenzione dal pensiero di dormire, fare alcune cose che ti piacciono può farti rilassare e tornare a dormire. Tisane con proprietà lenitive possono essere utilizzate a condizione che il dosaggio sia rispettato. I più noti di questi sono la valeriana e l'erba di San Giovanni. Ecco alcuni suggerimenti per portare il sonno:

Riordina la tua camera da letto: La camera da letto è rumorosa, molto arredata e il letto non è comodo, influendo negativamente sul sonno. Pertanto, non tenere troppi oggetti nella tua stanza e semplificala.

Quando hai sonno, vai a letto: Vai a letto quando sei abbastanza stanco da dormire, piuttosto che pensare che "hai bisogno di dormire adesso".

ACCENDI LE LUCI: Se non hai l'abitudine di dormire con la luce accesa, spegni le luci subito dopo essere andato a letto.

SVEGLIARSI NELLO STESSO TEMPO: Alzati dal letto ogni giorno alla stessa ora.

SE NON PUOI DORMIRE, INIZIA: Non sforzarti troppo di addormentarti; Quando non riesci a dormire, alzati e trascorri del tempo fuori dal letto finché non ti senti di nuovo assonnato.

FARE UN BAGNO CALDO: Inizia a rilassarti lentamente nella seconda metà della serata. Pratica i movimenti di rilassamento a letto. Renditi conto che stai sciogliendo i muscoli, immagina di essere in un posto che ti piace o fai un bagno caldo.

SE DITE "SÌ" VAI DAL MEDICO

Ti senti stanco durante il giorno nonostante tu abbia dormito abbastanza?

Hai difficoltà ad addormentarti due o tre notti a settimana?

Senti un'irrequietezza non identificata alle gambe quando vai a letto?

Temi di non riuscire a dormire la sera?

Muovi costantemente le gambe a letto?

Ti svegli di notte con la sensazione di non riuscire a respirare?

Si dice che il tuo russare possa essere sentito anche dalle stanze laterali?

Si dice che smetti di respirare nel sonno?

Vai spesso in bagno durante la notte? Se rispondi "sì" ad alcune delle domande precedenti; È utile consultare il proprio medico.