Che cos'è la chirurgia della valvola cardiaca e come viene eseguita la chirurgia della valvola cardiaca?

In caso di stenosi o insufficienza delle valvole, il funzionamento efficiente del cuore è compromesso

e inizia un processo che può portare a insufficienza cardiaca. In questo caso, sono necessari interventi chirurgici per correggere questa stenosi o insufficienza nelle valvole. Spesso in questi interventi chirurgici, le valvole aortica e mitrale vengono riparate o sostituite.

Nel processo di riparazione, la copertura viene riparata utilizzando diversi punti e anelli. Nel processo di sostituzione, sono attaccate valvole cardiache artificiali meccaniche o biologiche (tappi preparati da vari tessuti animali). La valvola da utilizzare può variare da paziente a paziente. Perché ogni copertura ha i suoi vantaggi e svantaggi.

Il vantaggio delle coperture in metallo è che sono più durevoli e durevoli. Tuttavia, questi pazienti devono utilizzare farmaci anticoagulanti che prevengono la coagulazione nella valvola e vengono utilizzati per tutta la vita. Questo medicinale a volte può causare sanguinamento. Non è necessario usare questo farmaco in berretti biologici. Tuttavia, lo svantaggio di questa valvola è che la valvola ha una vita media di 7-10 anni e quindi è necessaria una nuova operazione.

Cosa sono le malattie delle valvole cardiache? Come vengono eseguiti gli interventi chirurgici per le malattie delle valvole cardiache?

Come viene eseguita l'operazione?

I pazienti che decidono di sottoporsi a un intervento valvolare dopo gli esami vengono generalmente ricoverati 1 giorno (a volte lo stesso giorno) prima di essere esaminati. In situazioni di emergenza, questi esami preliminari potrebbero non essere eseguiti a causa dell'attuale situazione pericolosa per la vita. Vengono messi in funzione i pazienti che non possono prevenire un intervento chirurgico a seguito della valutazione dell'anestesia. Dopo circa 1 ora di preparazione all'anestesia, si apre il torace e si raggiunge il cuore. La chirurgia viene spesso eseguita arrestando cuore e polmoni.

Durante l'arresto cardiaco, la macchina cuore-polmone assume le funzioni del cuore e dei polmoni. Nell'ambulatorio si aprono le cavità del cuore, si raggiunge la valvola da intervenire e si fa il necessario intervento. Al termine della procedura, gli spazi aperti del cuore vengono nuovamente chiusi. Il tempo di funzionamento può variare tra 3-6.

I pazienti che vengono portati nel reparto di terapia intensiva a seconda del dispositivo respiratorio dopo l'operazione vengono seguiti in terapia intensiva il primo giorno. Il giorno successivo, se le condizioni del paziente sono idonee per il trasferimento al servizio, il servizio viene monitorato. I pazienti che vengono seguiti nel servizio per 4-6 giorni e che non sviluppano alcun problema vengono dimessi dopo questo periodo.