Atilla Ceylan, che ha sconfitto il cancro al pancreas: la bicicletta mi ha dato la vita

Dopo 7 anni di cure a Izmir, la 47enne Atilla Ceylan, che è riuscita a sconfiggere il cancro, ha superato il crollo emotivo che ha vissuto all'inizio della sua malattia con il ciclismo, che ha iniziato con il suggerimento di suo figlio. Ceylan, il padre di due bambini che si è ritirato dalle forze armate turche nel 2011 quando gli è stato diagnosticato un cancro al pancreas in cui prestava servizio come sottufficiale, ha ricevuto per un po 'di tempo la chemioterapia e la radioterapia dopo l'operazione. Ceylan, che ha avuto un momento difficile durante il processo di trattamento che è durato per circa 7 anni, ha avuto di tanto in tanto esaurimenti emotivi e ha trascorso la maggior parte del tempo nella sua stanza, ha deciso di iniziare questo sport con l'approvazione del suo medico, anche se lo ha fatto non come il suggerimento del figlio 23enne Ömer Ceylan di andare in bicicletta. Rendendosi conto che gli sport fanno bene al suo corpo e alla socializzazione, Ceylan è diventata membro della Bike İzmir Cycling Community con i suoi due figli due anni fa. Ceylan, la cui vita ha iniziato a cambiare con il suo ciclismo e ha guadagnato una nuova cerchia di amici, si è laureata quest'anno alla Facoltà di Agraria dell'Università Ege, Dipartimento di Macchine Agricole e Ingegneria Tecnologica. Ceylan, che ha superato la malattia implacabile per circa 7 anni, è felice di riprendere la sua salute e cavalca con i suoi figli 3 giorni a settimana.

"INCONTRO NUOVI AMICI, INCONTRA LA NATURA"

Atilla Ceylan ha detto che ancora non poteva dimenticare il primo giorno in cui è salita in bicicletta con il suggerimento di suo figlio. Affermando che coloro che hanno subito un intervento chirurgico al cancro del pancreas avevano problemi di alimentazione, Ceylan ha detto: "Ho guadagnato peso gradualmente man mano che salivo sulla bici. Ho ripreso la mia vecchia forma mentre facevo sport. La bici mi ha dato vita. Ho incontrato la natura. Questa situazione ha avuto un effetto positivo su di me durante il processo di cura della malattia. Ho visto l'importanza di avere a che fare con uno sport, non amareggiarsi mentre si lotta contro il cancro ". Ceylan ha sottolineato che i suoi controlli di routine stanno continuando, ma nel suo corpo non sono state trovate dichiarazioni riguardanti il ​​cancro.

"RAFFORZARE IL SISTEMA IMMUNITARIO"

Prof. Dott. İsmail Hamzaoğlu ha sottolineato che dopo il trattamento dei malati di cancro, la riabilitazione è importante quanto la cura del cancro. Sottolineando che l'aumento della qualità della vita e il livello di pace si riflettono positivamente sul decorso della malattia, Hamzaoğlu ha detto: "L'esercizio di Atilla Bey andando in bicicletta e unendosi a un gruppo sociale gli ha fornito un processo positivo. Ha rafforzato il sistema immunitario. Posso dire che il nostro paziente si è completamente ripreso dagli effetti del cancro ", ha detto. Ömer Ceylan ha detto che quando suo padre ha iniziato a usare le biciclette, ha lasciato indietro la sua psicologia della malattia e ha abbracciato la vita con tutte le sue mani. Metehan Ceylan ha detto che guida una bici amatoriale all'età di 5 anni con il supporto di suo padre e che due anni fa ha partecipato a corse in un club di ciclismo. Il presidente del Bike İzmir Bicycle Club Mustafa Kara ha aggiunto che la decisione di Ceylan di andare in bicicletta dopo il trattamento del cancro lo ha eccitato e che molti pazienti che hanno ascoltato la sua storia di vita hanno iniziato a partecipare alle giostre.