Cosa causa Sara (epilessia)? Come viene trattata?

MALATTIA DI SARA (EPILESSIA)

Il centro che governa il nostro corpo è il cervello. Facciamo tutte le attività con il nostro cervello. Pertanto, esiste una connessione elettrica tra le cellule del cervello. L'epilessia si verifica a seguito di una scarica elettrica improvvisa e inaspettata delle cellule del sistema nervoso centrale. Ci vogliono pochi minuti e poi passa. Se questo accade più di una volta, si parla di epilessia. È noto come "epilessia" tra le persone. È visto sotto forma di convulsioni.

Ci sono circa 40 milioni di pazienti con epilessia nel mondo. Questo numero si aggira intorno ai 700mila per il nostro Paese. I pazienti con epilessia sono generalmente visti con gli occhi cattivi nella società. Tuttavia, l'epilessia è solo una malattia neurale, ei pazienti con epilessia non sono mai pazzi ei pazienti non hanno anomalie mentali.

CAUSE DELLA MALATTIA DI SARA

In generale, la causa dell'epilessia non può essere trovata, ma è noto che alcuni fattori causano la malattia in questa malattia, che spesso si verifica durante l'infanzia. Possiamo elencarli come segue:

Fattori congeniti: mancanza di ossigeno o danni al cervello durante la nascita, malattie che si verificano nei cromosomi in cui si trovano i geni, carenza di enzimi,

Infiammazione delle membrane cerebrali, meningite, tumori cerebrali,

Alcune malattie che si verificano durante la gravidanza che impediscono lo sviluppo del bambino, il fumo della madre, l'alcol, l'uso di sostanze,

Lesione cerebrale a seguito di un incidente stradale, trauma,

Le convulsioni febbrili sono tra le cause dell'epilessia.

OROLOGIO DI EPILESSIA

Esistono diverse forme di crisi epilettiche. Nella crisi accompagnata da perdita di coscienza, la persona non è consapevole di ciò che sta facendo. Comunque non sa cosa sta facendo dopo il sequestro. Le sue mani e le sue braccia si muovono in modo insignificante. Ha le vertigini e ha macchie davanti agli occhi.

Sotto forma di un altro attacco, c'è di nuovo una perdita di coscienza e il paziente cade a terra. Tutto il suo corpo è in uno stato di contrazione e svolazzare. La schiuma potrebbe uscire dalla sua bocca. Ci vogliono circa 3-4 minuti. Il paziente può mordersi la lingua. È stanco dopo il sequestro. Ritorna alla normalità dopo un po '.

In alcune crisi, solo una certa parte del corpo è interessata. Perché l'intero cervello non è influenzato. Si osservano movimenti instabili nella zona del corpo incontrollabile. Non c'è perdita di coscienza. In un altro attacco, torna alla normalità dopo alcuni secondi di sguardo spento e senza senso. È molto breve e ci sono solo pochi secondi di incoscienza.

Vivere con l'epilessia è difficile, ma può essere controllato. L'importante è che il sequestro non avvenga in successione. Questo è un problema potenzialmente letale.

COSA SI DEVE FARE DURANTE UN ATTACCO?

La cosa da fare durante un attacco è impedire al paziente di farsi del male.

È necessario rimuovere gli elementi che possono danneggiare il paziente intorno al paziente. Potrebbe sbattere la testa da qualche parte. Può colpire gli utensili da taglio, i bordi dei cuscinetti e danneggiarsi.

Gira la testa e il corpo di lato, un cuscino morbido dovrebbe essere posizionato sotto la sua testa.

La persona che ha avuto un attacco dovrebbe cercare di tenere il mento aperto in modo che la sua lingua non morda.

I vestiti e il colletto devono essere allentati. Dovrebbe essere assicurato di respirare comodamente. Se c'è del cibo nella bocca del paziente, è necessario rimuoverlo.

Cose come versare acqua fredda, schiaffi ma applicare colonia non dovrebbero essere applicate per riportare il paziente a se stesso.

Non fatevi prendere dal panico e rendete nervoso anche il paziente.

Nessun farmaco deve essere somministrato al paziente.

Ciò che il paziente ha fatto durante la crisi deve essere osservato e condiviso con il medico del paziente.

COME VIENE DIAGNOSTICATA L'EPILESSIA?

Le informazioni che devono essere fornite al medico dai parenti dei pazienti sono molto importanti nella diagnosi di epilessia. La frequenza con cui si verifica la crisi e ciò che è accaduto durante la crisi deve essere attentamente esaminato dai parenti del paziente e questa informazione deve essere comunicata al medico. La comunicazione tra medico e parenti del paziente è molto importante. Si impara se qualcun altro nella famiglia ha questo attacco o no. Tuttavia, poiché il trattamento dell'epilessia richiede molto tempo, sono necessari risultati precisi per fare una diagnosi definitiva. Per questo, saranno necessari alcuni esami. Sono richiesti tomografia cerebrale, EEG, emar e alcuni esami. Questi test devono essere eseguiti per la diagnosi differenziale.

COME SI TRATTA L'EPILESSIA?

Il trattamento dell'epilessia è un farmaco per fermare le convulsioni. Il punto più importante qui è l'uso regolare e pianificato di droghe. In quattro pazienti su cinque, le convulsioni si interrompono quando i farmaci appropriati vengono selezionati e assunti in dosi sufficienti. L'altro metodo è la chirurgia.