Consuma una manciata di gelsi!

Saraçoğlu afferma che alcuni principi attivi del gelso bianco possono essere utilizzati come rimedio naturale contro alcune malattie infiammatorie. Soprattutto Saracoglu ha condiviso per te il metodo di trattamento naturale contro l'infiammazione del sangue: getta una manciata (5-6 cucchiai) di gelso bianco essiccato in mezzo litro di acqua bollente priva di cloro e continua a bollire per sei minuti a fuoco basso. Togliete dal fuoco dopo il sesto minuto. Quando è caldo, filtratelo, bevetene metà a digiuno al mattino e l'altra metà la sera. Non è necessario consumare gelsi bolliti. Viene applicato per un totale di 25 giorni e deve essere preparato fresco ogni volta.

Ricetta curata contro l'eczema al gelso

Gettare una manciata di gelso bianco essiccato in mezzo litro di acqua bollente priva di cloro e continuare a bollire a fuoco basso per sei minuti. Trascorso il sesto minuto, toglietelo dal fuoco, quando è troppo caldo per scottarvi la mano, mettete le mani con l'eczema nella ciotola e lasciate agire per almeno 10 minuti. Non lavarsi le mani per un'ora. Dopo un'ora, sciacquare le mani con acqua.

Questa applicazione viene ripetuta tre volte a settimana. Deve essere preparato fresco ogni volta. Fate attenzione che il contenitore in cui avete immerso le mani non si raffreddi. Fare attenzione a non bruciarsi le mani (da calde a calde). Se necessario, riscaldare.

Se l'eczema è sui piedi o sui polsi, con un cucchiaio o un misurino, versalo frequentemente sull'area dell'eczema per 10 minuti.

In Anatolia, è noto sin dal periodo ottomano che le foglie di gelso bianco venivano utilizzate contro le ferite non cicatrizzanti, specialmente nei diabetici. Gli antibiotici antisettici e naturali contenuti nelle foglie di gelso hanno un effetto importante sulla pelle dei pazienti diabetici contro le ferite ritardate.

Cura del gelso RICETTA PER PAZIENTI DIABETE ...

Il condimento del tè alle foglie di gelso, che viene preparato con foglie di gelso fresche e applicato calorosamente, è un buon sostenitore contro le ferite che sono ritardate nella pelle dei diabetici.