Una storia di guerra contro il cancro ...

Ecco una promettente storia di guarigione prima dell'8 maggio, Giornata mondiale del cancro ovarico:

Ogni anno a 2500 donne in Turchia e 240mila donne nel mondo viene diagnosticato un cancro alle ovaie. Nel cancro ovarico, che rappresenta il 4% di tutti i tumori femminili, le percentuali di successo del trattamento sono basse e le percentuali di morte sono alte. Tuttavia, è una delle storie che rompono la routine e ti fanno sorridere; Appartiene a Neval Kasapoğlu, una casalinga di 53 anni.

Kasapoğlu, che è stato sottoposto a un trattamento intensivo presso l'ospedale di formazione e ricerca della Facoltà di Medicina, dove un anno e mezzo fa è stato diagnosticato un cancro alle ovaie, è stato seguito dal suo medico, lo specialista di oncologia medica Prof. Dott. Grazie a Orhan Türken, ha superato completamente il cancro.

Kasapoğlu ha prestato attenzione alla sua salute e alimentazione per tutta la vita. Kasapoğlu, che conosce bene il suo corpo e valuta correttamente i segnali, ha prima preso fiato nel suo ginecologo con la denuncia di bruciore e incontinenza nelle urine. "A proposito, ho avuto un dolore molto lieve", dice Kasapoğlu.

"L'ecografia è stata eseguita, è stato eseguito un test di striscio. Non è stato trovato nulla. Come se sapessi" Ho avuto il cancro? È come se ci fosse una massa lì. Lo sento ", il mio medico ha detto:" No, cara, non essere sciocco. "è stato detto".

Il tempo trascorso con il trattamento dei calcoli renali è un tempo molto critico che Kasapoğlu ha effettivamente perso a causa di una diagnosi errata. Durante questo periodo Kasapoğlu, le cui denunce non sono mai cessate, è stato sottoposto a due interventi chirurgici ai reni ed è stato posizionato uno stent. Racconta di aver persino visitato quattro ospedali in una notte a causa di un dolore insopportabile.

Il percorso di Kasapoğlu, Facoltà di Medicina, Formazione e Ricerca Specialista in Oncologia Medica Ospedaliera Prof. Dott. Quando ha incrociato con Orhan Türken, è iniziato un trattamento veloce e corretto.

Kasapoğlu, che è stata trovata al quarto stadio di cancro ovarico a seguito degli esami, è stata la chemioterapia per prima cosa. Il tumore, che si è ridotto con la chemioterapia di successo, è stato rimosso chirurgicamente e il corpo è stato completamente liberato dal cancro. Kasapoğlu descrive tale processo come segue:

"Non ero né triste né spaventato. Ho detto: 'Mi tratto.' Mi sono fidato del mio medico, ho fatto esattamente quello che ha detto. Sono anche a disagio nel guardare i malati di cancro con pietà. L'amore è molto importante in questa malattia. Io Sono molto amato e amato. Mia moglie e le mie figlie mi guardavano come un bambino. Lo indossavo, ero ansioso. Ora non sono così. La vita è un teatro e anche noi siamo attori. Suonerò tanto quanto Posso. Vivilo, mi dico "

"ORA POSSIAMO BATTERE IL CANCRO NELL'ULTIMA FASE"

Specialista in Oncologia Medica Prof. Dott. Orhan Türken ha affermato che Kasapoğlu è un buon esempio grazie al successo nel suo trattamento nonostante la sua diagnosi tardiva e ha avvertito "È importante che le donne non trascurino i loro controlli".

Affermando che le cause del cancro ovarico non sono note esattamente, vengono enfatizzate le cause ormonali e familiari. Dott. Türken, "Le donne con carcinoma ovarico o al seno nella loro famiglia dovrebbero sottoporsi a regolari esami ginecologici ed esami del sangue con marcatori tumorali". disse.

Spiegando che i metodi di chemioterapia, chirurgia e radioterapia possono essere applicati per il trattamento del cancro ovarico, che mostra sintomi come distensione addominale, dolore nella zona inguinale e occasionali irregolarità mestruali. Dott. Türken ha detto: "Grazie a metodi come lo sviluppo di tecnologia, farmaci intelligenti e immunoterapia, il cancro ovarico può ora essere visto come una malattia che può essere curata. Anche se il paziente viene diagnosticato in ritardo, c'è una possibilità di trattamento", ha detto.

Sono saliti sul palco insieme

Prof. Dott. Un amante della musica turca. Come il suo paziente Kasapoğlu, canta da anni nei cori di musica classica turca.

Neval Kasapoğlu e lo specialista in oncologia medica Prof. Dott. Insieme a Orhan Türken, è anche apparso sul palco con il Coro della Facoltà di Medicina dell'Università di Maltepe al concerto organizzato nell'ambito dell'1 - 7 aprile, Settimana della Guerra contro il Cancro. Alla fine di un periodo difficile di cancro, hanno cantato la canzone nihavent "Non ti perdono mai" di Yıldırım Gürses sotto il tetto che hanno sconfitto.