È dannoso tagliare il lato ammuffito e mangiare il resto?

In realtà c'è più di quanto pensi dietro la muffa granulosa o raggruppata sulla superficie del tuo pane, dentro i tuoi frutti. Le parti colorate chiamate "muffa" che di solito vedi sul tuo cibo sono le cellule riproduttive (spore) dei funghi che lo causano. Il resto dei funghi che causano la muffa si ramificano e si espandono nel cibo e sono molto difficili da vedere ad occhio nudo. Quindi diciamolo in anticipo: poiché la muffa che vedi sul tuo cibo è "solo la punta dell'iceberg", tagliare quella parte non significa che sei completamente privo di funghi. Quindi, se stai facendo una tale pratica, probabilmente stai mangiando molta muffa.

Gli esperti dicono che la muffa si diffonde a tutti gli alimenti e se ingerita, col tempo collassa il sistema immunitario del corpo, provocando danni agli organi interni e al fegato. E il danno della muffa sul corpo può essere lento ma letale.

A causa di incuria come non prestare attenzione all'igiene durante la preparazione dei cibi, non cucinare abbastanza, i cibi possono causare più danni che benefici. Gli esperti sottolineano che non scartare il cibo ammuffito e continuare a utilizzare la parte intatta può portare a malattie del fegato. Le casalinghe generalmente preferiscono utilizzare il restante lato degli alimenti come il concentrato di pomodoro e il pane scartando la parte ammuffita. Anche se si pensa che la muffa sia limitata a macchie verdi sul pane o macchie vellutate sul frutto; La muffa parte dal fondo del cibo e cresce verso la superficie.

I funghi che danno origine alla muffa negli alimenti come il grano e tutti i prodotti a base di cereali, in particolare il grano ei suoi prodotti, riso, nocciole, arachidi, formano il veleno chiamato "aflatossina". L'aflatossina, che non mostra immediatamente il suo effetto, collassa nel tempo il sistema immunitario del corpo e provoca danni agli organi interni e soprattutto al fegato.