I malati di cancro possono andare in pensione con disabilità? Condizioni di pensionamento disabili ...

L'assicurazione invalidità, che mira a prevenire la perdita di guadagno dovuta all'invalidità dell'assicurato, elimina anche in gran parte la perdita del dipendente assicurato malato di cancro. In questo modo vengono compensate le perdite dovute all'interruzione della vita lavorativa dei dipendenti assicurati colpiti da cancro, che è un lungo processo di cura. Per beneficiare di questo regolamento che rimuove le lamentele dei malati di cancro, devono essere soddisfatte alcune condizioni. Allora, quali sono le condizioni per i malati di cancro per andare in pensione con disabilità? Ecco tutti i dettagli curiosi ...

QUALI SONO LE CONDIZIONI PER IL PENSIONAMENTO DEI DISABILI?

Al fine di compensare il lungo e costoso processo di trattamento, ci sono alcune condizioni affinché l'assicurato possa essere considerato invalido e ricevere una pensione. La più importante delle condizioni menzionate è che il faggio in potenza di lavoro dovrebbe essere almeno del 60 per cento e questa situazione dovrebbe essere dimostrata con un rapporto sanitario. Qui, condizioni di pensione di invalidità;

* Essendo stato assicurato per almeno 10 anni e pagando un totale di 1800 giorni di premio per rami assicurativi a lungo termine e dichiarando un premio assicurativo di invalidità, vecchiaia e superstiti di 1800 giorni indipendentemente dal periodo assicurativo, se i disabili ne hanno bisogno della cura permanente di un'altra persona

* Lasciare il lavoro di assicurato a causa della sua disabilità, interrompere la sua attività e lasciare il suo dovere,

* Coloro che lavorano in modo indipendente per proprio conto e per conto, indipendentemente dal contratto di servizio, non hanno alcun debito nei confronti dell'istituzione in merito a premi e premi, incluso il premio dell'assicurazione sanitaria generale, a causa della propria assicurazione,

* Se l'assicurato ha un premio di 1.800 giorni o se è possibile completare 1.800 giorni di premio prendendo in prestito, l'assicurato viene indirizzato agli ospedali autorizzati per una denuncia. Secondo la relazione rilasciata dall'ospedale deferito, è opportuno stabilire se la persona può percepire o meno una pensione di invalidità,

* Richiedere all'istituzione con una petizione scritta,

* Dopo la diagnosi, devono presentare domanda entro 1 anno.

DOVE VIENE FATTA LA DOMANDA DI DISABILITÀ?

Cittadini che soddisfano le condizioni necessarie per le procedure di determinazione della disabilità; Gli assicurati con 4 / ae 4 / b possono rivolgersi alle direzioni provinciali e distrettuali della previdenza sociale a cui sono affiliati, coloro che lavorano da pubblici ufficiali alle istituzioni a cui sono affiliati, e coloro che hanno lasciato le loro funzioni possono rivolgersi alla unità autorizzate della Direzione generale dei servizi pensionistici.

IL PERIODO DI DISABILITÀ DI 18 MESI PU AUMENTARE

I cittadini che soffrono di cancro e hanno uno stato di invalidità possono permettersi una pensione di invalidità per 18 mesi. Inoltre, viene reso continuo mensilmente con la determinazione del 60 percento della potenza di lavoro mediante un nuovo controllo alla fine del periodo specificato. Questo periodo può anche variare a seconda del tipo di cancro. A volte possono essere 12 mesi, a volte 24 mesi e talvolta 18 mesi. Sebbene i malati di cancro variano in base al tipo, 18 mesi sono considerati disabili. Nel cancro del sangue, questo periodo si estende fino a 24 mesi. Dopo il trapianto di midollo osseo e di cellule staminali ha diritto all'invalidità per 12 mesi.

QUANTA DISABILITÀ A QUALE MALATTIA?

Tutte le malattie maligne eccetto "i tumori tiroidei ben differenziati e il carcinoma basocellulare della pelle" sono considerate disabilitate per 18 mesi dalla data della diagnosi e al termine di questo periodo vengono rivalutate in termini di disabilità.

Linfomi associati a trapianto di midollo osseo o di cellule staminali: sono considerati disabilitati da almeno 12 mesi dalla data del trapianto.

Leucemia acuta (incluso linfoma linfoblastico a cellule T): per almeno 24 mesi dalla data di diagnosi o recidiva; è considerato disabile da almeno 12 mesi dopo il trapianto di midollo osseo o di cellule staminali.

Trapianto allogenico: è considerato invalido da almeno 12 mesi dalla data del trapianto.

SE APPLICATO ENTRO UN ANNO DOPO LA DIAGNOSI

La condizione di perdita del lavoro del 60 per cento richiesta per la pensione di invalidità può essere superata con la richiesta dei malati di cancro entro un anno dalla diagnosi. Con una nuova ispezione alla fine del periodo specificato, il tasso del 60 percento e oltre indica la continuazione dello stipendio. Tuttavia, se l'invalidità scende al di sotto del 60 per cento, lo stipendio viene ridotto.