Avvertimento per le madri durante l'allattamento

L'allattamento al seno è il metodo nutrizionale più appropriato per la crescita e lo sviluppo sani del bambino. Ha un effetto biologico e psicologico sulla salute della madre e del bambino. Il fabbisogno energetico e nutritivo durante l'allattamento al seno è maggiore rispetto alla gravidanza.

Ece Günay Akkuş, specialista in nutrizione e dieta dell'ospedale Florence Nightingale, ha fornito importanti informazioni sull'alimentazione alle madri durante l'allattamento.

L'energia necessaria per la produzione di latte durante l'allattamento proviene da due fonti:

1. Energia immagazzinata come grasso corporeo durante la gravidanza,

2. Energia dai gruppi di alimenti.

Durante il periodo dell'allattamento, la madre dovrebbe avere una dieta sufficiente ed equilibrata sia per mantenere in equilibrio i nutrienti nel suo corpo sia per ottenere l'energia, le proteine, i minerali e le vitamine che sono l'equivalente del latte che secerne. Altrimenti, lo spenderà dalle proprie scorte di corpi. Ciò causa cattive condizioni di salute e una secrezione di latte insufficiente.

IL BISOGNO DI ENERGIA E MATERIALI NUTRIZIONALI IN GRAVIDANZA

• Una donna che soddisfa pienamente i bisogni del suo bambino con latte materno secerne una media di 700-800 ml di latte al giorno. Il fabbisogno di energia e nutrienti corrispondenti a questo latte dovrebbe anche essere aumentato aggiungendo al normale fabbisogno durante il periodo dell'allattamento al seno.

• Si deve prestare attenzione ad assumere una quantità sufficiente di liquidi per produrre latte materno sufficiente. Si dovrebbero assumere almeno 8-12 bicchieri di liquido al giorno.

• Durante il periodo dell'allattamento al seno, oltre all'acqua, possono essere preferite bevande come latte ad alto valore nutritivo e succo di frutta appena spremuto. Poiché il latte e il succo di frutta assicurano anche il consumo di altri nutrienti, influiranno anche sulla produttività del latte materno. Per esempio; Il consumo di latte fornirà calcio e il succo di frutta fornirà vitamina C.

• Durante il periodo dell'allattamento al seno, non dovrebbe essere fatta una dieta dimagrante. Durante questo periodo, l'energia da assumere quotidianamente dovrebbe essere regolata dal nutrizionista. Soprattutto all'inizio del periodo dell'allattamento al seno, una dieta ipocalorica riduce la produzione di latte e influisce negativamente sul valore nutritivo del latte.

• L'alcol e il fumo non dovrebbero essere usati durante il periodo dell'allattamento al seno.

• Cipolla, aglio, broccoli, zucca, cavolfiore, spezie piccanti o legumi possono alterare il gusto del latte materno. Sebbene questa situazione crei disagio in alcuni bambini (formazione di gas, rifiuto di succhiare, ecc.), Alcuni potrebbero non notarlo affatto.

RACCOMANDAZIONI NUTRIZIONALI DURANTE IL PERIODO DELL'ALLATTAMENTO

• Le madri non dovrebbero affrettarsi a tornare al loro vecchio peso. Questo processo dovrebbe essere eseguito sotto la supervisione di un dietologo.

• La dieta dimagrante non dovrebbe essere applicata durante il puerperio. Tuttavia, è necessario prestare attenzione a non mangiare troppo farina, cibi grassi e zuccherini.

• È importante che la madre mangi bene, sia lontana dallo stress e sufficientemente riposata e allatti il ​​suo bambino a intervalli frequenti in modo che il latte venga scaricato durante il periodo dell'allattamento al seno.

• Si dovrebbe assumere più cibo liquido durante l'allattamento dopo la nascita rispetto al periodo pre-gravidanza.

• L'assunzione di liquidi dovrebbe essere di circa 3 litri (10-12 bicchieri) al giorno, e in particolare dovrebbero essere preferiti tè come acqua, lime, menta, camomilla, ortica, composta senza zucchero, succhi di frutta appena spremuti, limonata e latte.

• I gruppi di alimenti come latte, uova e formaggi ricchi di calcio devono essere inclusi nel programma nutrizionale giornaliero.

• Gli alimenti contenenti additivi come salame, salsiccia e soudjouk dovrebbero essere evitati il ​​più possibile.

• Verdure e frutta ricche di vitamine e minerali dovrebbero essere incluse in ogni pasto.

• Deve essere utilizzato sale iodato. Perché lo iodio è efficace nello sviluppo dell'intelligenza del bambino e non può essere assunto con cibi naturali.

• Tè, caffè, coca cola non dovrebbero essere consumati il ​​più possibile. Quando si vuole bere il tè, è importante consumarlo aperto e limone 1-2 ore dopo il pasto, per evitare perdite di vitamine e minerali.

• La carenza di ferro è un problema comune durante l'allattamento. carenza di ferro

Il consumo di carne rossa e verdure a foglia verde dovrebbe essere aumentato per prevenire l'anemia. Il ferro passato al bambino con il latte materno è anche importante per riempire le riserve di ferro del bambino e utilizzarlo nella produzione di sangue.

• Alimenti ricchi di ferro; carne, pollo, pesce, uova, frattaglie, frutta secca (come noci, mandorle), frutta secca (come uva, albicocche, prugne, polpa di frutta), legumi (come fagioli secchi, ceci, lenticchie), melassa e verde ortaggi a foglia. Presta attenzione al consumo di questi alimenti.

• Il consumo di pesce dovrebbe occupare un posto importante nella dieta della madre. Omega-3, DHA, EPA, che si trovano nei pesci e passeranno al bambino con il latte materno, sono importanti per lo sviluppo mentale del bambino.

• Qualsiasi alimento con contenuto sconosciuto non deve essere consumato Gli additivi contenuti nel cibo possono passare dal latte materno al bambino, causando situazioni indesiderabili.

• Frutta e verdura devono essere lavate accuratamente poiché i pesticidi vengono gettati nei prodotti agricoli.

• Il fumo e l'alcol non devono essere usati poiché i dolcificanti artificiali passano nel latte materno.