Raggiungere un paziente il cui HIV è difficile da trattare

Professore di malattie infettive e microbiologia clinica presso la Facoltà di Medicina dell'Università Ege e membro dell'EKMUD (Associazione turca di malattie infettive e di specializzazione in microbiologia clinica). Dott. Hüsnü Pullukçu ha condiviso informazioni aggiornate sull'HIV ...

L'HIV (virus dell'immunodeficienza umana) non è più fatale, ma una malattia cronica. Lo stato offre il rimborso e otteniamo risultati positivi nel trattamento della malattia. Il 92% delle persone diagnosticate inizia il trattamento, il che è un tasso molto buono.

Abbiamo superato i problemi legati al trattamento dei pazienti sieropositivi (+). Tuttavia, l'accesso ai pazienti è difficile a causa della discriminazione e dei problemi legati alla consapevolezza nella società. Non abbiamo alcuna possibilità di trovare un paziente HIV + non sottoposto al test. L'importante è catturare e curare il paziente in una fase precoce.

Siamo molto bravi nel trattamento. Esistono cinque diversi gruppi di farmaci e tutti e quattro i gruppi sono farmaci disponibili. Lo stato offre questa opportunità. In questo senso, siamo uno dei migliori paesi. Anche gli effetti collaterali sono diminuiti. Nel primo mese, la carica virale nel sangue dei pazienti può essere ridotta a un livello non rilevabile al più tardi nel sesto mese. In quanto tale, anche il paziente è sollevato. La contaminazione viene prevenuta dopo che la carica virale è stata soppressa.

È POSSIBILE ESSERE PROTETTO?

Al fine di ridurre il rischio di infezione da HIV, si raccomanda di proteggere adeguatamente e regolarmente i rapporti sessuali, di limitare il numero di partner sessuali e di non condividere mai le attrezzature per l'iniezione di farmaci.

La trasmissione dell'HIV da madre a figlio è il modo più comune in cui l'HIV viene trasmesso ai bambini. I farmaci per l'HIV somministrati alle donne durante la gravidanza e ai bambini dopo la nascita riducono il rischio di trasmissione.

La malattia non si trasmette stringendo la mano o abbracciando persone con HIV. Le persone con HIV non passano toccando i loro effetti personali come piatti, sedili del water o maniglie delle porte. L'HIV non si trasmette per via aerea o da punture di insetti come zecche o zanzare.

SINTOMI COSA SONO

A seguito della trasmissione dell'HIV, alcune persone possono manifestare sintomi influenzali come febbre, mal di testa o eruzioni cutanee. I sintomi possono comparire di tanto in tanto per un mese o due e scomparire di tanto in tanto.

Dopo questa prima fase dell'infezione da HIV, l'HIV continua ad aumentare a livelli molto bassi. Sintomi più gravi come diarrea cronica, rapida perdita di peso e infezioni opportunistiche (infezioni e tipi di cancro più comuni o più gravi nelle persone con un sistema immunitario debole rispetto alle persone con un sistema immunitario forte) sono generalmente assenti per anni.

Se non trattato, l'HIV può progredire in AIDS. La durata della progressione dell'HIV verso l'AIDS è variabile, può richiedere 10 anni o più.