Cos'è l'angiografia coronarica? Con quali metodi viene applicata l'angiografia coronarica? Com'è fatto?

Cos'è l'angiografia coronarica?

  1. L'angiografia coronarica è un metodo diagnostico.
  2. L'angiografia coronarica è il processo di iniezione di un farmaco speciale nei vasi cardiaci (arteria coronaria) e acquisizione di immagini utilizzando i raggi X.
  3. L'angiografia coronarica viene eseguita in laboratori con dispositivo angiografico e medici e personale sanitario formati ed esperti.
  4. L'angiografia coronarica non è affatto un'operazione.
  5. Il paziente non ha bisogno di essere addormentato per la procedura, il paziente è sveglio e può parlare durante la procedura.

Cos'è l'angiografia di Korener? Quali metodi vengono utilizzati per l'angiografia Korener?

Rischi nell'angografia coronarica?

La procedura angiografica presenta dei rischi, come in tutti gli interventi medici, ma questo rischio è estremamente basso a causa dei progressi tecnologici e della grande esperienza. Il tasso di complicanze maggiori (eventi indesiderati) come morte, infarto e ictus è compreso tra cinque su diecimila (5 / 10.000) e uno su mille (1/1000). Tuttavia, non va dimenticato che il rischio di stenosi non diagnosticata e quindi non trattata nei vasi cardiaci è molto più alto del rischio dell'angiografia.

Il ricovero è richiesto per l'angiografia coronarica. Dopo il ricovero verrà preparato un fascicolo riguardante la tua malattia e dopo l'esame verranno effettuati gli esami necessari. Quindi, se non hai ostacoli alla procedura, sarai portato al laboratorio di angiografia coronarica dopo aver firmato il modulo che dichiara che accetti la procedura.

COME SI ESEGUE L'ANGIOGRAFIA CORONARIA?

Nell'angiografia coronarica, l'arteria inguinale destra (a volte il braccio) viene spesso utilizzata per accedere ai vasi cardiaci, per questo viene stretta con un ago e una guaina di plastica viene inserita nella vena per la successiva rimozione. Durante questa procedura, il paziente a volte può provare un leggero dolore. Questa è l'angoscia che il paziente prova durante l'intera procedura. Nella parte successiva, il paziente non sente nulla. Quindi, tubi cavi di circa 2 mm di diametro, chiamati cateteri, vengono inseriti nella bocca delle vene del cuore tramite una guaina di plastica, e da questi tubi viene fornita una sostanza speciale (agente di contrasto) che rende i vasi visibili ai raggi X. e le immagini sono prese da diverse angolazioni.

Il processo richiede in media 15-20 minuti. Dopo la procedura, la guaina di plastica posta nell'inguine viene rimossa e un peso viene posizionato su quest'area per 4-5 ore per evitare sanguinamento. Durante questo periodo, il paziente giace a letto. Quindi, dopo aver effettuato i controlli necessari, il paziente può alzarsi e camminare.

Dopo l'angiografia coronarica, il medico informa il paziente del risultato e del trattamento e viene fornito un rapporto angiografico. Dopo la procedura, secondo l'approvazione del medico, di solito puoi tornare a casa lo stesso giorno o il giorno successivo.

Post Hospital

Si consiglia di non forzare l'area in cui è stata eseguita la procedura per 24 ore dopo aver lasciato l'ospedale. Dopo 24 ore, è possibile rimuovere il nastro dall'area operativa e fare un bagno. A volte possono verificarsi lividi e durezza nel sito dell'intervento, poiché il sangue fuoriesce sotto la pelle. Questi non sono importanti. Potrebbero essere necessarie alcune settimane prima che i lividi scompaiano completamente. Tuttavia, in caso di sanguinamento, dolore intenso, gonfiore improvviso nel sito della procedura, è necessario recarsi immediatamente in ospedale.