Cosa fa bene al cancro ai polmoni?

Il modo in cui il cancro si manifesta nel polmone è classificato al microscopio. Sebbene esistano dozzine di diversi tipi di tumori polmonari, oltre il 90% di essi sono classificati in due gruppi come tumori polmonari non a piccole cellule e tumori polmonari a piccole cellule. I tumori polmonari non a piccole cellule sono classificati in quattro gruppi come cancro adeno, cancro a cellule squamose, cancro a grandi cellule e tipo misto e costituiscono il 75% dei tumori polmonari. Il carcinoma polmonare a piccole cellule rappresenta il 20-25% di tutti i tumori polmonari. Oggi, a causa dello sviluppo delle cure mediche, è estremamente importante conoscere le caratteristiche di ogni tipologia per il successo del trattamento.

Sintomi del cancro ai polmoni

2- Dolore toracico persistente

3- sputare sangue

4- mancanza di respiro

5- respiro sibilante e respiro

6- Polmonite o bronchite frequente e non passaggio

7- Gonfiore del collo e del viso

8- Perdita di appetito e peso

9- Stanchezza

Questi risultati possono essere dovuti a cancro ai polmoni o condizioni meno gravi. I risultati dovrebbero essere valutati da un medico.

Prodotti di nutrizione e medicina alternativa in pazienti con cancro ai polmoni

È una questione che è la più enfatizzata nel mondo e nel nostro paese, che può creare confusione nei pazienti e nei loro parenti e talvolta interrompere il loro trattamento più importante per la loro vita. Dopo che il cancro è stato diagnosticato, i malati di cancro aspettano un elenco nutrizionale dal medico per prevenire il cancro o guarire immediatamente, rafforzare il sistema di difesa e sono delusi quando tale elenco non viene fornito. Sotto la guida di disinformazione creata da alcune organizzazioni private e individui che commercializzano prodotti di medicina alternativa nel paziente e nella sua famiglia; i pazienti si aspettano che i medici raccomandino certe erbe, prescrivano cibi in proporzioni uno per uno. Studi condotti finora hanno dimostrato che speciali integratori per l'alimentazione dopo la diagnosi di cancro sono validi solo se l'appetito del paziente diminuisce, non può essere nutrito adeguatamente e perde peso. A parte questo, il modello di dieta consigliato a tutti gli individui, "principalmente frutta e verdura, aumentando il rapporto tra carne bianca povera e carne rossa" è sufficiente per molti malati di cancro che hanno una buona condizione generale e possono essere nutriti. Tuttavia, nei casi sopra menzionati, in casi come perdita di peso in corso a causa di cure o malattie, incapacità di assumere cibo per via orale, ulcere alla bocca, diarrea prolungata, nausea prolungata, vomito, carenza di vitamine, cibi speciali e vitamine sono supportati da un'alimentazione speciale squadre per via endovenosa o orale deve essere fatto.

I pazienti con cancro ai polmoni dovrebbero evitare l'eccesso di cibo e cibi salati, specialmente durante il loro trattamento, e dovrebbero fare attenzione contro gli effetti di aumento dell'appetito, peso ed edematosi del cortisone, che è usato per ridurre gli effetti collaterali allergici prima del trattamento. In questo periodo, cibi ipercalorici come miele e melassa consumati per non essere deboli e deboli possono causare un aumento di peso indesiderato ed estremamente difficile nei pazienti.

L'uso delle vitamine, diffuse negli ultimi due decenni, ha trovato un'area di utilizzo intensivo con il presupposto che "ci manterrà giovani, renderà la nostra pelle liscia, proteggerà dagli effetti collaterali durante i trattamenti contro il cancro" con le loro proprietà antiossidanti. Tuttavia, a seguito di ampi studi condotti negli ultimi 10 anni, è stato stabilito che le vitamine non necessarie e non necessarie utilizzate al di fuori della raccomandazione del medico fanno più male che bene al nostro corpo e causano persino un aumento di alcuni tipi di cancro. Di conseguenza, il mercato della medicina alternativa e gli operatori di marketing nel mondo e nel nostro paese hanno rivolto i loro obiettivi ai prodotti a base di erbe. Tuttavia, le interazioni indesiderate di questi prodotti, che sembrano naturali, soprattutto con la chemioterapia e altri trattamenti medici, mettono molti pazienti e il medico responsabile del trattamento in una situazione difficile. È stato accettato che l'uso di erbe e prodotti a base di erbe, che si afferma essere benefico con dati estremamente insufficienti, possa danneggiare i pazienti oggi e non dovrebbe mai essere applicato senza la conoscenza del medico.

L'uso dello Zenzero sotto forma di pillola orale da 0,5-1 mg per la nausea e il vomito nel trattamento sia del cancro ai polmoni che di tutti gli altri tumori ha un comprovato beneficio ed è un prodotto a base di erbe che è riuscito ad entrare nella letteratura oncologica come prova scientifica.