Non consumarlo con antibiotici!

Se la medicina che bevi per la guarigione non funziona, ma sta peggiorando, fai attenzione! Gli esperti che affermano che alcuni alimenti riducono il loro effetto interagendo con i farmaci, fanno importanti avvertimenti su questo problema. Specialista in malattie interne dell'Ospedale Derindere Dr. Ergün Kasapoğlu dice: "Puoi essere ricoverato in ospedale mentre cerchi assistenza sanitaria". Dott. Kasapoğlu elenca gli alimenti che devono essere sensibili ai tossicodipendenti, sia per breve che per lungo tempo ...

Pompelmo

Il pompelmo, che può far perdere il suo effetto a più di 50 farmaci noti, è il primo alimento che viene in mente quando si dice che può causare danni invece che benefici se assunto con i medicinali.

Latte

Minerali come calcio e magnesio possono rendere difficile per il corpo elaborare alcuni antibiotici.

Liquirizia

Sia per aiutare la digestione, come rimedio a base di erbe o per aggiungere sapore ai pasti; Devi usare la radice di liquirizia con attenzione. Perché le sostanze chimiche nella radice di liquirizia possono indurre il corpo della persona a rifiutare i farmaci usati dopo il trapianto di organi.

Integratori di ferro: gli integratori utilizzati per la carenza di ferro possono causare problemi alle persone che ricevono cure per la tiroide. Se hai bisogno di integratori di ferro, parla con il tuo medico e cambia i tempi del tuo farmaco per la tiroide.

Caffè

Secondo il principio attivo contenuto nei farmaci sedativi, mentre indebolisce gli effetti del farmaco in alcuni pazienti, può aumentare gli effetti collaterali dei farmaci in alcuni pazienti. Pertanto, non consumare il caffè immediatamente dopo aver assunto il medicinale.

Antistaminici

Gli antistaminici usati per alleviare gli starnuti e le secrezioni nasali causate dalle allergie possono ridurre l'effetto dei farmaci per l'ipertensione e accelerare il battito cardiaco.

Vitamina K

Oltre ai farmaci che prendi per regolare il flusso sanguigno e diluire il sangue, integratori di vitamina K o alimenti come broccoli, cavoletti di Bruxelles, cavoli, prezzemolo e spinaci riducono l'effetto dei tuoi farmaci.

Erba di San Giovanni: i rimedi erboristici come l'erba di San Giovanni utilizzati da coloro che sono depressi possono influenzare i valori degli enzimi epatici riducendo l'effetto delle pillole date dal medico. Ciò significa un grosso problema. Indipendentemente da cosa sia la medicina a base di erbe, dovresti assolutamente consultare il tuo medico prima di usarla.

Ginkgo biloba

Alcune persone possono usufruire di un integratore a base di erbe chiamato Ginkgo Biloba per alleviare problemi come ipertensione, demenza e acufene. Tuttavia, non esiste alcuna ricerca che dimostri chiaramente che ciò ha un effetto positivo. Al contrario, un consumo eccessivo di integratori a base di erbe può indebolire gli effetti dei tuoi farmaci attuali.

UTILIZZARE ALLA DOSE CONSIGLIATA DAL MEDICO

Affermando che solo il 50 percento dei farmaci viene assunto come prescritto, il dott. "Le persone spesso prendono i loro farmaci meno del necessario in momenti casuali o lasciano un grande divario tra le dosi. Tutti questi approcci sbagliati indeboliscono gli effetti dei farmaci", ha detto Ergün Kasapoğlu. Dott. Kasapoğlu ha sottolineato che in caso di malattia, nessun farmaco dovrebbe essere usato senza consultare un medico.

CIOCCOLATO

Mentre il cioccolato fondente in particolare riduce l'effetto di alcuni farmaci sedativi somministrati per aiutarti a dormire, può aumentare la forza di alcuni farmaci stimolanti. Una quantità eccessiva di cioccolato consumata durante il trattamento della depressione può far aumentare la pressione sanguigna.