Cos'è la malattia dell'antrace? Come viene trattata?

CHE COS'È SHARBON?

L'antrace è una malattia causata dal batterio Bacillus anthracis. Conosciuto come antrace, l'antrace è una malattia dei mammiferi erbivori come bovini, pecore, capre e cammelli, ma può essere vista anche nell'uomo, in altri mammiferi e in alcuni uccelli.

IN CHE MODO SHARBON CONTATTA LE PERSONE?

L'antrace viene trasmesso all'uomo in 3 modi e prende il nome in base alla modalità di trasmissione.

a) Antrace cutaneo quando i batteri penetrano attraverso la pelle la cui integrità è compromessa a seguito del contatto con animali malati, i loro tessuti, i luoghi in cui questi animali sono contaminati e materiali;

b) Antrace intestinale mangiando cibo contaminato dal microbo dell'antrace, in particolare carne di animali con antrace, o possibilmente bevendo acqua contaminata da spore di antrace;

c) L'antrace polmonare si verifica anche a seguito dell'inalazione di polvere contaminata da spore di antrace o spore che possono essere trovate nei peli e nei capelli degli animali.

Non c'è trasmissione da uomo a uomo nella malattia dell'antrace.

CHI DOVREBBE ESSERE SHARBON?

Chiunque può contrarre la malattia. Tuttavia, gli allevatori, i macellai, coloro che lavorano nell'industria della lana di cuoio, i tecnici sanitari veterinari ei veterinari hanno maggiori probabilità di contrarre la malattia.

QUALI SONO I SINTOMI?

La malattia dell'antrace si verifica circa 2-7 giorni dopo che l'agente è entrato nel corpo. I sintomi variano a seconda della forma clinica della malattia.

Antrace della pelle: Dove le spore di antrace entrano attraverso la pelle, si forma prima una protuberanza pruriginosa in rilievo, simile a una puntura d'insetto. Questo gonfiore si trasforma in una vescica piena d'acqua entro 1-2 giorni, quindi una ferita indolore, di solito 1-3 centimetri di larghezza, con il caratteristico tessuto morto nero nel mezzo. Per questo motivo, l'antrace della pelle è anche chiamato vescica nera. Conosciuto anche come cinghiale, l'antrace cutaneo può anche essere visto gonfiore nei linfonodi nell'area in cui si trova la ferita. Il 10-20% dei casi di antrace cutaneo non trattato può provocare la morte.

Antrace intestinale: La nausea inizia con sintomi come vomito, anoressia e febbre, seguiti da dolore addominale, vomito sanguinante e diarrea sanguinolenta. Successivamente, possono svilupparsi avvelenamento del sangue e shock e può verificarsi la morte. Anche se il trattamento viene avviato in questo tipo di antrace, la morte è intorno al 50%.

Antrace polmonare: Inizia con sintomi simili al raffreddore. Si vedono febbre alta e brividi. Gravi difficoltà respiratorie e shock si sviluppano dopo pochi giorni. La malattia generalmente provoca la morte

COME È IL TRATTAMENTO?

Esistono antibiotici efficaci per il trattamento dell'antrace. Affinché il trattamento abbia successo, è necessario iniziare il trattamento il prima possibile. Per questo motivo è fondamentale rivolgersi immediatamente al più vicino istituto sanitario quando si riscontrano i suddetti sintomi legati all'antrace.

COSA SI DEVE FARE PER PROTEGGERE?

Gli animali sospettati di avere l'antrace o che muoiono di antrace non dovrebbero mai essere macellati o lavati.

- Gli animali che muoiono di antrace dovrebbero essere distrutti bruciandoli se possibile, o seppelliti scavando pozzi profondi 2 metri e versandovi sopra calce viva.

- I luoghi in cui si trovano gli animali malati e i mezzi di trasporto su cui vengono trasportati devono essere puliti e disinfettati.

- Materiali contaminati come materie prime per mangimi, lettiera e letame con cui gli animali malati vengono a contatto devono essere distrutti bruciandoli.

- Gli animali non devono essere macellati e la loro carne non deve essere consumata prima della fine del periodo di osservazione e quarantena stabilito dalle unità autorizzate con sospetto di malattia.

- Nelle zone ad alto rischio, gli animali dovrebbero essere vaccinati contro l'antrace.