Questi alimenti sono rischiosi prima dei 9 mesi!

La pelle sviluppa lesioni come orticaria gonfia, pruriginosa o eczema? C'è gonfiore negli occhi e nelle labbra? Hai congestione nasale, starnuti, tosse, mancanza di respiro, senso di costrizione toracica? O vomito, mal di stomaco, diarrea sanguinolenta e mucosa? Fai attenzione, l '"allergia alimentare" potrebbe essere la causa di tali problemi nel tuo bambino!

Le reazioni di ipersensibilità mostrate agli alimenti attraverso il sistema immunitario sono chiamate "allergie alimentari". Le allergie alimentari possono generalmente manifestarsi a qualsiasi età a partire dal periodo neonatale. L'età dell'apparenza varia a seconda del cibo. Ad esempio, le allergie all'albume, al latte vaccino, alla soia e al grano mostrano sintomi prima dell'età di 1 anno, mentre le allergie alle noci si osservano nei bambini più grandi. Specialista in salute e malattie pediatriche dell'Acıbadem International Hospital Dr. Şebnem Ersoy ha affermato che gli alimenti che più frequentemente causano allergie alimentari non dovrebbero essere iniziati prima del 9 ° mese, "Perché prima di questo mese, l'intestino dei bambini è più permeabile alle grandi molecole. Pertanto, aumenta il rischio di sviluppare allergie alimentari".

Specialista in salute e malattie dei bambini Dr. Şebnem Ersoy elenca gli alimenti più comuni che causano allergie come segue:

Latte di mucca

È l'allergia alimentare più comune e precoce nei bambini. L'allergia di solito inizia nei primi 6 mesi. L'allergia al latte vaccino nell'85% dei bambini muore all'età di 5 anni. Nei bambini che ricevono solo latte materno, l'allergia al latte vaccino può anche essere vista quando le proteine ​​allergiche negli alimenti a base di latte assunti dalla madre passano al bambino. Nell'allergia al latte vaccino, ai bambini generalmente non viene somministrato latte vaccino, ma l'errore è che vengono somministrati altri prodotti lattiero-caseari. Tuttavia, oltre a latte, yogurt, formaggio, latticello, burro, margarina, torta a base di latte e biscotti non dovrebbero essere somministrati ai bambini con allergia al latte vaccino. Inoltre, la maggior parte delle formule per biberon contiene latte vaccino. Per questo motivo, gli alimenti che non contengono speciali proteine ​​del latte vaccino dovrebbero essere somministrati ai bambini con allergia al latte vaccino.

Uovo

La seconda allergia all'uovo più comune si osserva nei bambini. Le proteine ​​dell'uovo causano allergie. L'albume è più allergico del tuorlo. Soprattutto le sostanze ovoalbumina e ovomocoide presenti nell'albume d'uovo sono responsabili delle allergie. Poiché queste proteine ​​sono resistenti al calore, anche le uova cotte possono causare allergie. L'allergia all'uovo è spesso vista nella prima infanzia. Quando il bambino ha 5-6 anni, questa allergia è guarita. Il tuorlo d'uovo non deve essere iniziato prima del 7 ° mese di vita dei bambini e l'albume non deve essere iniziato prima dell'età di 1 anno e, una volta iniziato, dovrebbe essere somministrato in piccole quantità e la quantità dovrebbe essere aumentata gradualmente. Se durante questo periodo si verificano sintomi allergici, è necessario sospenderlo per almeno 6 mesi e quindi riprovare.

Noccioline

Di solito si verifica nei bambini di età superiore ai 2 anni. L'anafilassi, la reazione più grave delle allergie alimentari, è più comunemente osservata nelle allergie alle noci. L'anafilassi è una condizione pericolosa per la vita come difficoltà respiratorie, gonfiore della lingua e della gola, respiro frequente e rapido, bassa pressione sanguigna e arresto cardiaco. Di solito si verifica entro la prima ora dopo l'assunzione di cibo. Può essere fatale se l'adrenalina non viene iniettata urgentemente. Le allergie alle noci durano più a lungo di altre allergie alimentari, in particolare le allergie alle arachidi possono durare tutta la vita. La frutta a guscio non dovrebbe essere inclusa nelle diete del bambino prima del 9 ° mese, poiché può causare gravi reazioni allergiche e non dovrebbe nemmeno essere somministrata prima dell'età di 1 anno nei gruppi a rischio.

Grano

Si osserva l'allergia ai cereali più comune. L'allergia al grano è diversa dalla celiachia e i sintomi della pelle come altre allergie alimentari sono in prima linea.

Soia e sesamo

L'allergia è causata dalle proteine ​​di immagazzinamento nei semi di soia. La soia è utilizzata come additivo in prodotti a base di carne (salame, salsiccia), cioccolato, gelati, cereali per la colazione e prodotti da forno. Dovrebbe essere particolarmente attento quando si utilizzano prodotti confezionati. Il sesamo, che è frequentemente utilizzato nell'industria alimentare, si trova anche in vari nutrienti in forma lavorata e nei prodotti da forno. I bambini con allergie al sesamo non dovrebbero consumare tahini perché è fatto di semi di sesamo.

Pesce e frutti di mare

Sebbene il pesce sia un'importante fonte di omega 3, dovrebbe essere incluso nella dieta dopo 17-8 mesi a causa del rischio di allergie. Altri frutti di mare come gamberi e calamari non dovrebbero essere somministrati prima dell'età di 1 anno. Anche i bambini con allergie al pesce non dovrebbero ricevere medicinali contenenti olio di pesce.