Avvertimento sui ricci di mare velenosi dell'esperto

La migrazione del Diadema Setosum (riccio di mare lungo spinoso) nel Mediterraneo attraverso il Canale di Suez è iniziata circa 12 anni fa. Nella città turistica di Antalya, soprattutto nelle zone rocciose, si sono visti frequentemente lunghi ricci di mare spinosi. Mehmet Gökoğlu ha messo in guardia contro i ricci di mare che occasionalmente hanno causato lesioni a coloro che sono entrati in mare in zone rocciose e pietrose. Gökoğlu ha anche fornito informazioni sulle sue immersioni con i suoi studenti sotto Konyaaltı Varyant. Gökoğlu, che si è tuffato a circa 10 metri, ha mostrato che molti ricci di mare si sono sparsi tra le grandi pietre. Si è visto che c'erano anche dei pesciolini che entravano nelle spine di queste castagne per non essere preda.

"LA RIPRODUZIONE CONTINUA"

Prof. Dott. Mehmet Gökoğlu ha detto che il Diadema Setosum (Riccio di mare spinato lungo) è arrivato dal Mar Rosso all'Egeo e al Mediterraneo attraverso il Canale di Suez.

Sottolineando che i ricci di mare continuano a diffondersi rapidamente nell'Egeo e nel Mediterraneo, Gökoğlu ha detto: "Sono rimasto sorpreso quando ne ho visti molti nel Golfo di Gökova 4 anni fa. Soprattutto questo castagno continua a moltiplicarsi sulle rive del Mediterraneo".

"Chi entra in mare sulla zona rocciosa dovrebbe indossare le scarpe"

Spiegando che la caratteristica più importante del castagno è che ha lunghe spine come suggerisce il nome, Mehmet Gökoğlu ha detto: "Ha una sacca colorata. Si muove molto velocemente. Può muoversi molto velocemente come un riccio. Ha spine velenose. , non è mortale ma doloroso. Soprattutto nelle zone rocciose. "Chi entra in mare nelle zone rocciose dovrebbe indossare scarpe da spiaggia. Un altro tipo è attaccato alle rocce e può graffiarsi i piedi quando viene toccato. Bisogna stare attenti e indossare scarpe dove ci sono luoghi rocciosi e grandi pietre ".