La scelta sbagliata del cibo durante la gravidanza può danneggiare il tuo bambino

Molte future mamme non sanno quali cibi consumare e quanto quando iniziano il processo di gravidanza. Tuttavia, un cibo sbagliato che mangi può mettere in pericolo non solo la tua ma anche la vita del tuo bambino. Operazione. Dott. Başak Ovayurt Öndeş ha spiegato i consigli per un'alimentazione sana durante la gravidanza.

I BATTERI DANNOSI POSSONO PERICOLARE LA SALUTE DEL TUO BAMBINO

Alcuni alimenti contengono batteri come Salmonella, E. Koli, listeria e toxoplasma. Quando questi vengono consumati, il rischio di contaminazione per la persona è elevato e sono pericolosi per la salute umana. Il trattamento di questi batteri, che vengono trasmessi durante la gravidanza, è molto difficile e può causare gravi danni allo sviluppo del bambino. Sebbene provochi disagio come diarrea e nausea nelle persone normali, può causare aborto spontaneo, parto prematuro, basso peso alla nascita e alcune anomalie nel bambino. Pertanto, ci sono precauzioni da prendere.

1- Non mangiare mai carne, uova e frutti di mare crudi o poco cotti. Carne, pesce, pollame e uova devono essere cotti molto bene. Soprattutto quando si cucinano carne rossa e pollame, è necessario assicurarsi che anche l'interno sia cotto.

2- I prodotti crudi come frutta e verdura devono essere lavati sotto l'acqua corrente. Qualsiasi cosa cruda che non sia stata lavata sotto l'acqua corrente non deve essere mangiata. Questi alimenti devono essere ben puliti.

3- Non utilizzare latte crudo e prodotti a base di latte crudo. Devono essere consumati formaggio e yogurt a base di latte pastorizzato e latticini.

4- I frutti di mare affumicati a freddo non dovrebbero essere mangiati.

5- Salsiccia, salame, carne refrigerata fredda, foie gras non dovrebbero essere consumati.

6- La quantità di metalli pesanti e mercurio è maggiore nei pesci che vivono in acque profonde, si nutrono mangiando piccoli pesci e vivono a lungo. Esempi di queste creature sono sgombri grossolani, pesce spada e tonno. Le cozze sono tra i frutti di mare che non dovrebbero essere consumati durante la gravidanza. Questi frutti di mare visti nei mari del nostro paese non dovrebbero essere consumati. Il pesce contenente meno mercurio può essere consumato una volta alla settimana. Questi sono pesci come il pesce azzurro, la spigola, l'ippoglosso, l'orata, il tonno e il salmone.

7- Anche gli alimenti contenenti zucchero possono essere annoverati tra gli alimenti che non dovrebbero essere consumati. Lo zucchero assunto dalla madre non giova al bambino, al contrario, è dannoso. La gravidanza è una condizione ormonale che rende il corpo umano più diabetico. Così come lo zucchero semplice e i carboidrati vengono evitati nel diabete, è necessario evitarli per la salute della madre e del bambino. Pertanto, dovrebbe essere evitato il più possibile da pasticcini, ciambelle e dessert.

I SUGGERIMENTI DI UNA NUTRIZIONE SANA DURANTE LA GRAVIDANZA

Contrariamente a quanto è noto nella società, la gravidanza non è un periodo che deve essere alimentato aumentando le calorie. Oltre alla normale dieta, se si mangiano un bicchiere di latte in più, 1 - 2 polpette, cioè proteine, e 1 fetta di pane, le calorie extra da assumere sono già assunte. Prodotti a base di proteine, vitamine e ricchi di omega 3 come noci, nocciole, mandorle, latte, yogurt, uova e pesce dovrebbero essere passati senza mancare dalla tavola.

Si dovrebbero consumare 1-3 porzioni di latte e latticini al giorno.

2- Uno di carne, pesce o pollo dovrebbe essere consumato ogni giorno.

3- L'insalata verde va consumata tutti i giorni. Tuttavia, le verdure dovrebbero essere lavate molto bene.

4- Frutta e verdura di stagione vanno consumate alternativamente, variandole.

5- 3 noci, 10 mandorle e una nocciola su 10 vanno consumate ogni giorno.

6- Le uova dovrebbero essere mangiate almeno 4 giorni alla settimana.

7- Si dovrebbero bere almeno 2 litri di acqua al giorno. Il fabbisogno idrico in estate aumenta fino a 2,5-3 litri.

8- Il pesce va consumato 2 o 3 volte a settimana. Acciughe, sugarelli, eglefini, bonito, trote, sarde salmone possono essere consumati facilmente 2-3 porzioni a settimana. Poiché questi sono piccoli, non vivono a lungo e non sono pesci di fondo, contengono meno mercurio.

Sebbene pesci come il pesce azzurro, la spigola, il bordello, il tonno e il salmone contengano un po 'più di mercurio, il loro valore nutritivo è piuttosto alto. Si raccomanda di consumare il pesce di questo gruppo al massimo una volta alla settimana.

1 porzione di pesce ha le dimensioni del palmo di un adulto, circa 120 grammi. È considerato.