Quali sono i sintomi di un attacco di reflusso? Cosa fa bene al reflusso gastrico, cosa dovrebbero fare i pazienti?

Ci sono molte domande sul reflusso gastrico, che è un disturbo molto comune. Tra i punti salienti di queste domande, quali sono i sintomi del reflusso gastrico, come trattare il reflusso gastrico e quali sono le cause del reflusso. I cittadini con reflusso gastrico dovrebbero assolutamente andare da un medico. Quindi, quali sono i sintomi del reflusso gastrico e quali precauzioni dovrebbero essere prese contro questi sintomi. Nelle nostre notizie, puoi trovare informazioni sul trattamento del reflusso gastrico, sui sintomi e sui buoni cibi.

Cos'è il reflusso gastrico?

Il reflusso gastrico si verifica quando l'anello muscolare che controlla l'ingresso dello stomaco non riesce a prevenire il contatto tra gli acidi nel sistema digerente e nell'esofago. Il risultato è una sensazione di bruciore al petto, a volte descritta come bruciore di stomaco, anche se non c'è bruciore di stomaco. Se si verifica un reflusso gastrico due o più volte alla settimana, si ha una malattia da reflusso gastrico. Un altro nome per la malattia è la malattia da reflusso gastroesofageo o GERD.

Il reflusso gastrico è una condizione medica comune; Si stima che più di 60 milioni di americani al mese soffrano di bruciore di stomaco. Di solito più irritante che dannoso, ma se non trattato può avere conseguenze negative sulla salute. In alcuni casi, il reflusso gastrico porta a infiammazione e sanguinamento dell'esofago, noto come esofagite. Meno comunemente, si traduce in una condizione nota come esofago di Barrett, che è stata collegata a determinati tumori.

Quali sono i sintomi del reflusso gastrico?

  • Oltre al bruciore di stomaco, il reflusso gastrico può essere determinato da una serie di sintomi:
  • Mal di gola cronico
  • Alito cattivo
  • Nausea
  • Eruttazione, respiro sibilante e singhiozzo
  • Dente erosione
  • La sensazione di cibo o pillole intrappolati in gola.
  • Difficoltà a deglutire
  • Dolore al petto
  • Iper-salivazione

Il reflusso gastrico può anche causare vomito misto a sangue e movimenti intestinali neri o sanguinanti.

Cause di reflusso gastrico?

L'ingresso del cibo nello stomaco è regolato da un anello di muscoli noto come sfintere esofageo inferiore o LES. Se questi muscoli sono indeboliti o spostati, la capacità di tenere il contenuto dello stomaco lontano dalla gola si riduce, dove c'è meno protezione contro la natura acida del processo digestivo del corpo.

L'ernia iatale è la ragione principale per cui il muscolo che causa il reflusso gastrico non funziona. Un'ernia iatale si verifica quando la parte superiore dello stomaco lascia l'apertura dello stomaco ed entra in stretto contatto con l'esofago.

Cosa dovrebbero fare le persone con reflusso gastrico?

Se hai il reflusso gastrico, hai anche delle opzioni quando si tratta di nutrizione. Esistono numerosi cibi sani che possono ridurre le possibilità di bruciore di stomaco o attacchi di acido:

  • Verdure come broccoli, fagiolini, asparagi e cavolfiori
  • Zenzero
  • Farina d'avena, pane integrale e riso integrale
  • Frutti diversi dagli agrumi come mele, banane e pere
  • Carni magre, tra cui tacchino, pollo, pesce e altri frutti di mare
  • Albumi
  • Oli sani come noci, semi di lino, olio d'oliva, olio di sesamo e avocado.

Alimenti da evitare includono cioccolato, prodotti a base di olio malsano, agrumi, pomodori, caffeina, piatti piccanti e chewing gum e mentine per l'alito.

Chi è a rischio di malattia da reflusso gastrico?

Esistono diversi fattori di rischio associati a una maggiore incidenza di malattia da reflusso gastrico. Questi includono il sovrappeso, l'uso di prodotti del tabacco, l'essere fisicamente inattivi e l'assunzione di farmaci per l'asma, la depressione, l'insonnia, le allergie, il dolore cronico e l'ipertensione o ipertensione. Le donne incinte soffrono anche di più bruciore di stomaco e malattia da reflusso gastrico.

Come viene diagnosticato il reflusso gastrico?

Sulla base dei sintomi, il reflusso gastrico è relativamente facile da diagnosticare. In alcuni casi, il medico può eseguire ulteriori test, come infarto, polmonite o embolia polmonare. Questi possono includere:

  • Endoscopia: indagine dell'esofago e della parte superiore dello stomaco utilizzando la tecnologia di imaging medico.
  • Bario deglutizione: un liquido per coprire il tratto gastrointestinale superiore per migliorare i risultati di imaging
  • Monitoraggio del pH: un test per i livelli di acido nell'IG superiore
  • Biopsia: raccolta di campioni di tessuto per analisi di laboratorio.
  • Esistono anche test per misurare la pressione e il movimento del fluido attraverso l'esofago.