Cosa sono le infezioni da HPV? Come viene trasmesso?

CHE COS'È L'HPV?

Virus HPV (infezione da papilomavirus umano), che è principalmente trasmesso sessualmente e può causare condilomi genitali, cancro cervicale e vaginale nelle donne; È un virus con più di 100 tipi. Può causare verruche (condilomi), proliferazione cellulare e cancro in diverse parti del corpo. L'HPV causa le verruche entro 2-3 mesi dall'ingestione. Le verruche sono più comuni nell'area genitale, ma possono verificarsi ovunque sul corpo. L'80-90% dell'HPV viene distrutto dalle cellule di difesa del corpo. Il processo di formazione del cancro del virus HPV è di 10-15 anni. L'HPV è positivo nel 99% dei tumori orali. Il virus HPV è considerato tra le cause del pene, dello scroto e dei tumori anorettali negli uomini. Il virus HPV, abbastanza comune, si trasmette facilmente e può causare seri problemi di salute. Oggi, la vaccinazione può essere effettuata contro i tipi più comuni di virus, che ha quasi 100 specie. Due vaccini HPV separati disponibili sul mercato proteggono soprattutto dai comuni tipi di virus che causano il cancro.

COME VIENE TRASMESSO L'HPV?

L'agente che causa l'infezione è il papillomavirus umano (HPV), che ha più di 100 tipi. Non è possibile determinare la data dell'infezione. Si trasmette per contatto con la pelle, la principale via di trasmissione del virus è il rapporto sessuale. Si trasmette attraverso il contatto con il pene, lo scroto (borsa ovarica maschile), la vagina o i genitali esterni di una persona infetta. La contaminazione può verificarsi anche in caso di contatto con un'area genitale infetta per via orale. L'uso del preservativo non sempre impedisce la trasmissione perché il virus può essere trasmesso da un'area genitale che non è coperta da un preservativo. L'infezione di solito si verifica come cambiamenti cellulari che non sono visibili ad occhio nudo. Questi possono essere rilevati nelle donne con un test diagnostico per il cancro uterino. A volte l'infezione si manifesta con le classiche verruche simili a cavolfiori (condilomi acuminati). Nella maggior parte dei casi, l'infezione arriva e passa inosservata.

SINTOMI:

L'infezione da HPV è quasi sempre asintomatica e i condilomi (condilomi genitali) vengono solitamente rilevati accidentalmente.

Raramente possono verificarsi prurito intenso (prurito) e ulcerazioni (danni ai tessuti) nelle aree della vulva, dell'ano e del prepuzio. Questi sono solitamente causati da infezioni secondarie.

Le verruche uretrali bruciano durante il passaggio dell'urina e quando il sangue è presente nelle urine.

Alcuni dei sintomi (come Candida, herpes, clamidia) sono causati da altre infezioni concomitanti.

Diagnosi di HPV

Le verruche classiche che si sviluppano verso l'esterno sono solitamente facilmente rilevabili ad occhio nudo. (Immagine 1, Immagine 2, Immagine 3)

L'infezione da HPV nelle donne viene solitamente rilevata da un test diagnostico per il cancro uterino.

L'applicazione di acido acetico (3-5%) rende le lesioni piatte visibili come placche pallide (sbiancamento aceto) in entrambi i sessi.

Circa il 30-40% dei giovani ha papule intorno al glande; non sono associati all'HPV (immagine).

DA PROTEGGERE:

La poligamia è il fattore di rischio più importante per la trasmissione dell'HPV. Evitare la poligamia è un fattore importante nella prevenzione. Anche se uno dei partner non è poligamo, l'incontro con l'HPV prima può anche portare a un'infezione da HPV. Sebbene non prevenga al 100%, l'uso del preservativo riduce significativamente la contaminazione. Un altro metodo di protezione da HPV è la vaccinazione. Uno dei vaccini contiene antigeni solo contro i tipi che provocano il cancro (tipi 16 e 18), l'altro contro entrambi i tipi che causano il cancro e i tipi che sono noti per causare la maggior parte delle verruche (tipi 6 e 11). Il vaccino HPV è usato a scopo profilattico, cioè per la protezione, non ha proprietà terapeutiche.

TRATTAMENTO

Podofillotossina, crema Imiquimod, escissione, crioterapia, elettrocoagulazione, evaporazione laser.

Quanto è efficace il vaccino contro l'HPV nella prevenzione?

Poiché la vaccinazione HPV è profilattica, si consiglia di farlo prima che il virus venga rilevato e inizi l'attività sessuale. È opportuno somministrare 3 dosi (a 0, 2 e 6 mesi) a ragazze di età compresa tra 11 e 28 anni la cui attività sessuale non è iniziata.